Utente 158XXX
Gentili dottori inserisco di seguito la motivazione di questo post, sperando di trovare dei suggerimenti.
A seguito di una caduta avvenuta in data 20 agosto u.s., a mia moglie hanno applicato due punti di sutura proprio poco sotto il mento. La ferita è stata puntualmente medicata ogni 3-4 giorni dalla guardia medica del posto dove eravamo in ferie, con l'applicazione di connettivina fino a chiusura della ferita ed alla rimozione dei punti avvenuta in data 31 agosto. Dal momento della rimozione punti e su suggerimento della guardia medica citata, mia moglie ha regolarmente applicato per due volte al giorno la crema Rilastil elasticizzante, avendo cura di massaggiare la zona per dieci minuti come da prescrizione.
Preciso che la ferita per il primo mese e mezzo è sempre rimasta coperta e che da allora abbiamo sempre evitato di farci arrivare la luce solare continuando a coprirla con dei cerotti; solo dalle ultime tre settimane (che usi trucco o meno) mia moglie prima di uscire di casa applica una protezione solare (Rilastil con fattore di protezione 100).
Ad oggi quel che notiamo è che questa piccola cicatrice presenta una cromia ancora difforme dal resto del viso ovvero risulta tra il rosso ed il rosaceo; oltre a ciò mia moglie dice di avvertire, alla digito-pressione, una sorta di fastidio simile a quando si è in presenza di una spina piccolissima di cui si avverte il pungichio.
Ci chiedevamo pertanto:
1 - se esistono creme unguenti e/o interventi da effettuare per aiutare il ripristino di una cromia più omogenea;
2 - se è normale avvertire il fastidio descritto o se in considerazione della zona interessata, tale sensibilità sia da considerare normale.
Nel ringraziare per le risposte saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini

36% attività
16% attualità
16% socialità
VARESE (VA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la cicatrice si consolida in 20-30 giorni ma il processo di rimodellamento morfologico e cromatico perdura 12-18 mesi. Fino a tale data il consiglio è di evitare l'esposizione solare e di massaggiare la cicatrice con una crema a base di allantoina se dura o di gel di silicone se è rilevata.

Cordialmente,
Dr. Federico Tamborini
tamborini.federico@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 158XXX

Gentile dottore nel ringraziarla per le indicazioni, le chiedo di poter esplicitare meglio l'espressione "rimodellamento morfologico e cromatico" ovvero se (vista la zona delicata in cui si trova la cicatrice) entro i tempi da lei descritti esiste la possibilità che la zona torni a costituirsi in omogeneità con il resto del viso oppure si debba considerare la possibilità di intervento ulteriore; nel qual caso quale? Da ultimo, laddove possibile e opportuno, può indirizzarci su dei prodotti specifici da applicare?
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Federico Tamborini

36% attività
16% attualità
16% socialità
VARESE (VA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

la cicatrice non "sparirà" ma potrebbe migliorare come anche peggiorare se la tensione cutanea è elevata (in senso ipertrofico) o se si espone al sole (in senso ipercromico). I prodotti topici sono a base di allantoina se la cicatrice risultasse dura o di gel di silicone se rilevata. Non le posso fornire prodotti commerciali.

Cordialmente,
Dr. Federico Tamborini
tamborini.federico@gmail.com

[#4] dopo  
Utente 158XXX

Gentile dottore, sono di nuovo a ringraziarla per la cortese disponibilità e mi permetto un'ultima richiesta. È sufficiente la nostra autonoma valutazione o ci consiglia una visita specifica per ridurre al minimo le eventuali cause da lei descritte in negativo?
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Federico Tamborini

36% attività
16% attualità
16% socialità
VARESE (VA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un a visita clinica per valutare direttamente la lesione cicatriziale è sicuramente consigliabile.
Dr. Federico Tamborini
tamborini.federico@gmail.com