Utente 143XXX
Ho 20 anni e a giugno 2009, dopo un periodo di stress a causa di esami universitari mi è capitato di cadere a terra da seduto subito dopo pranzo; ero cosciente al momento in cui arrivavo a terra. Credendo si trattasse di pressione ho assunto per alcuni giorni MG-K Vis; il problema al secondo giorno dall'accaduto si era risolto. Pochi giorni dopo sono partito per la Gran Bretagna per un lavoro estivo. In Inghilterra, una settimana dopo dal precedente "svenimento", mi capita nuovamente un giramento di testa la mattina facendo colazione (da seduto) abbastanza forte da sentirmi come ubriaco e da non essere stabile. Dopo una giornata di riposo a letto la situazione migliora non presento più alcun fastidio. Quattro giorni dopo, tornando a casa camminando sotto il sole (per circa mezz'ora) inclinando la testa verso il basso mi capita un nuovo giramento di testa e la stessa instabilità di qualche giorno prima. Fermandomi qualche minuto la situazione migliora; avverto ancora senso di instabilità (mi sembra di camminare sulla gomma piuma). Ritorno in Italia, visita ORL negativa. Il mio medico mi dice che si tratta di cervicali e devo assumere Nimesulide per 3 giorni e portare collare morbido. Effettuo RX che risultano negative. La situazione sembra migliorata. Ritorno all'estero per continuare lavoro. Dopo due settimane inizio ad avvertire forte ansia e talvolta brevi crisi di panico. Poiché queste crisi mi avevano portato a non riuscire a dormire la notte e a mangiare pochissimo, decido il definitivo rientro in Italia. I momenti di agitazione migliorano velocemente. Avverto spesso (ancora adesso) sensazione di camminare sulla gomma piuma. Ho effettuato parecchi massaggi da osteopata che hanno portato benefici temporanei. Poiché ho nuovamente avuto altre crisi vertiginose (vedevo girare le cose intorno a me e veniva nausea come le altre volte), ho effettuato Risonanza magnetica encefalo(negativa) e cerviale.
Questo il referto della RM cervicale: " Allineamento vertebrale posteriore conservato, con rettificazione della lordosi cervicale. Ai livelli C4-C5 e D1-D2: si apprezzano minute sporgenze discali posteriori mediane, senza significato d'ernia. Lo spazio discale C5-C6 è discretamente ridotto in altezza; il profilo discale posteriore è nella norma. Minuti appuntimenti dei profili somatici di C5-C6. I rimanenti dischi intersomatici nel tratto di rachide esaminato presentano intensità di segnale e spessore nella norma e non sono evidenti focalità erniarie. I corpi vertebrali sono conservati in altezza. Non sono evidenti alterazioni di segnale delle strutture ossee vertebrali in esame. Il canale vertebrale è di normale ampiezza. Non sono apprezzabili alterazioni di segnale nè morfologiche del midollo spinale nel tratto esaminato, fino a D2-D3."


Il mio medico mi ha consigliato di rivolgermi ad un fisiatra. Ho contattato un altro osteopata che dice si tratta di problemi gastrici legati all'ansia. Sono disponibile per chiarimenti.

[#1]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile signore a distanza una diagnosi non è possibile.
Posso solo dirle che le vertigini possono dipendere da altre cause e che troppo spesso viene invocata "la cervicale".
Per fare una valutazione del suo stato è indispensabile un bilancio clinico che potrà essere realizzato da un fisiatra o da un ortopedico.
Cordialità
Dr. A. Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#2] dopo  
Utente 143XXX

La ringrazio innanzitutto per la risposta. Quello che in realtà sto cercando di capire sono le possibili cause che possono generare queste vertigini, soprattutto attraverso delle opinioni di voi medici. Il mio medico di famiglia mi ha appunto consigliato di vedere un fisiatra convinto del problema a livello cervicale. Allo stesso tempo le "piste" che sto cercando di seguire sono anche: crisi ipoglicemiche (anche se i valori degli esami del sangue erano nella norma) o insufficienza di vitamina B. Ho anche tolto i due denti del giudizio superiori e tra poco toglierò anche quelli inferiori. Quello che mi chiedo riguardo il "fattore cervicale" è questo: possono dei minuti appuntimenti rilevati dalla RM causare tali fenomeni? (evidenzio che ad ora i fenomeni di vertigini intense si sono verificati principalmente da seduto - davanti al computer o mangiando a tavola - e da disteso a letto - senza movimenti particolari.

Vi ringrazio ulteriormente per l'aiuto che mi state dando e, spero, mi potrete dare nel risolvere questo mio problema.