Utente 155XXX
Buon giorno, io da dicembre soffro senza alcuna tregua di dolori alla spalla sx, dopo aver fatto un'ecografia,poi una risonanza che non hanno evidenziato nulla, ho preso appuntamento per una visita ortopedica, nel frattempo
dato il dolore insostenibile mi sono fatta visitare dal mio medico di medicina generale che ha la specializzazione in reumatologia, che mi ha detto che la via migliore era procedere con delle infiltrazioni, fatta la prima il dolore è
peggiorato perciò si è rifiutato di proseguire con le successive due e mi ha detto di aspettare il parere di un ortopedico.
L'ortopedico a circa un mese di distanza mi ha diagnosticato che ho la spalla congelata, con una mobilità della spalla solo di 25°, durante la visita dato che sono resistente ai FANS mi ha fatto un'altra infiltrazione in un punto diverso da quella fatta in precedenza(probabilmente proprio nell'osso dato che con la precedente non ho sentito così dolore) e me ne ha programmate altre due a cadenza di 10 gg tra una e l'altra. L'ortopedico mi ha inoltre consigliato una visita fisiatrica e conseguente fisioterapia.
Questa mattina mi sono recata al lavoro per fare la visita dal medico del lavoro e mi ha sconsigliato di continuare con le infiltrazioni; io a questo punto non so come fare, faccio un lavoro pesante sono OSS in una casa di cura privata e non riesco ad andare al lavoro in queste condizioni, ho sopportato e lavorato comunque da dicembre fino ad una settimana fa ma il dolore è insostenibile,io però ora non so più come procedere, i pareri sono i più discostanti c'è chi mi dice ci provare con del ghiaccio, chi con il impacchi caldo umidi, chi mi dice ci smettere con le infiltrazioni chi le continuerebbe.
Cerco pertanto qualche consiglio su come procedere.

Grazie in anticipo e Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Giuseppe Labate

20% attività
0% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
Gentile signora
leggo che il suo problema e' un po ingarbugliato dal punto di vista terapeutico.
Lei piu' specialisti o medici consulta e piu' le sue idee saranno confuse in quanto ricevera' sempre risposte differenti che la confonderanno.
Il mio consiglio e' quello di farsi controllare da un Fisiatra per fare il punto della situazione, visto che ha un deficit articolare importante, per programmare un trattamento combinato riabilitativo e antalgico,
seguire le indicazioni che le saranno date ed effettuare i trattamenti per il tempo necessario a guarire.
Tenga presente che per un problema come il suo sono necessari parecchi trattamenti di fisioterapia e ci vorra' un po' di tempo.
Mi permetto di consigliarle un trattamento fisioterapico, anche se non l'ho visitata, che in casi come il suo andra' sicuramente bene:

sedute di onde d'urto Radiali a frequenza bisettimanale
laserterapia Yag.
Rieducazione motoria

la saluti
Dr. giuseppe labate

[#2] dopo  
Utente 155XXX

Buongiorno, oggi ho fatto la visita fisiatrica e mi ha prescritto di fare la seguente riabilitazione 10 FRc 10 RFS e 10 RP in cosa consisterebbe??

Saluti

[#3]  
Dr. Giuseppe Labate

20% attività
0% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
egr. signora

presumo che la terapia prescritta sia la radiofrequenza capacitiva e resistiva ( che sarebbe la Tecar per intenderci) ,la terapia potrebbe andare bene purche' eseguita in modo corretto e con un apparecchio valido, in quanto oggi esistono una infinita' di apparecchi che erogano tale terapia, anche se l'unica vera Tecar rimane solo quella col marchio TECAR.
Dr. giuseppe labate