Utente 176XXX
Gentile dottore, ho appena effettuato un ciclo di interferone+ribavirina durato 48 settimane il fegato ha risposto abbastanza bene, ma dopo 3 mesi dal termine della cura si è ripresentato, il mio genotipo (1b) è tra i più ostici, quindi ho già iniziato un secondo ciclo con la speranza che sia la volta buona.
La mia domanda è: può la magnetoterapia aiutare in qualche modo il fegato?
Avendo in casa uno di questi apparecchi biomedicali, ho letto che agisce sulle cellule come una sorta di caricabatterie. Sarà vero ?
La ringrazio anticipatamente della sua disponibilità.

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
No! egr. signore!
Assolutamente no!! Non esistono dati scientifici o indicazioni terpaeutiche sull'utilizzo della magnetoterapia in patologie a carico degli organi interni.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -