Utente 194XXX
Salve sono un calciatore di 20 anni. Da più di 2 mesi soffro di un dolore abbastanza forte all' adduttore destro dopo 4-5 partite fatte senza preoccuparmi del dolore; sono stato a riposo 2 mesi perchè mi era stata diagnosticata una pubalgia. Quando il dolore sembrava sparito ho cominciato gli allenamenti, ma a quel punto è ricomparso; ho quindi iniziato delle sedute (3 o 4) dal fisioterapista/osteopata. Ne ho sentiti ben 2, i quali mi garantivano il ritorno in campo entro 1 settimana perchè facendo determinate diagnosi io non sentivo dolore. Il problema è che se vado in campo e inizio a sforzare troppo sento che il male ritorna a partire dall' interno coscia e con un risentimento anche sul ginocchio, e nei momenti successivi allo sforzo sento la coscia affaticata mentre il giorno dopo non sento quasi più nulla finchè non ritorno a giocare! Perchè i medici mi dicono che sono apposto se io sento ancora male? Dovrei stare ancora a riposo? Cos'è quell' affaticamento (che causa fastidio più che male) post allenamento? Grazie per il vostro tempo e arrivederci.

[#1]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

è probabile che necessiti di indagini più approfondite per accertare e/o confermare la diagnosi.

Al suo posto proverei a consultare un Collega Medico Chirurgo, Specialista in Fisiatria e NON solo "fisioterapista/osteopata", come da Lei indicato, in caso sia confermata la diagnosi, vedrà che il Collega saprà eventualmente consigliarle altri approcci terapeutici.

Cordialità.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)