Utente 896XXX
Buongiorno , dopo alcuni mesi di fastidio alla schiena con irradiazione del dolore al gluteo ed all'inguine , su consiglio del mio medico ho effettuato una RM + Axial Loader che ha evidenziato quanto segue ( sintetizzo la diagnosi ) :

A livello L4-L5 ernia contenuta intra-extraforaminale e laterale destra con contattamemto della radice omolaterale . Patologia interapofisaria a determinare riduzione in ampiezza dei diametri interpeduncolare e somato arcale . Sincondrosi sacro iliache con alterata intensità di segnale in rapporto a compromissione con fissurazione osteocondrale , irregolare iperintensità di segnale nelle sequenze T2 pesate soppresse dei capi articolari sacro iliaci . A destra aree di ipotensità in T2 e di media iperintensità in T1 con orletto che permane sempre ipointenso a livello del versante sacro iliaco . Lo studio in carico assiale documenta ulteriore disassamento dei massicci articolari interapofisari con ispessimento del legami flavi .

Premetto che da una precedente RM senza carico erano risultate solo delle protusioni e che solo da un RM con carico è emersa la sopra indicata patologia .

Ho fatto visionare la RM ad un neurochirugo e mi avrebbe consigliato di sottopormi ad una "microasportazione e decompressione del disco con successivo percorso fisioterapico "
Volevo avere un vostro parere in quanto vorrei evitare un intervento ma , allo stesso tempo , vorrei poter ricominciare a fare sport ( corsa - bicicletta ) .

Grazie

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore ha eseguito una fisiochinesietrapia completa ed idonea?
questa sua lombosciatalgia è proprio ribelle ad ogni cura specifica che ha fatto?
Ha deficit neurologici all'arto inferiore destro?
Ha eseguito un esame elettromiografico degli arti inferiori ?
Esegua un consulto specialistico ortopedico e fisiatrico, senta il loro parere anche.
Certamente se la sua inabilità è notevole, se ogni terapia eseguita non ha dato alcun risultato, se l'elettromiografia evidenzia deficit neurologico da compressione della radice nervosa interessata, allora è bene che si operi.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 896XXX

Buongiorno Dottore , la ringrazio della risposta , di tutte le terapie/indagini che ha elencato l'unica che ho fatto è una elettromiografia che non evidenzia lesioni particolari ma una lieve sofferenza del nervo , quindi non ho un deficit all'arto destro ma , nella fase acuta , il dolore mi si irradia dal gluteo alla gamba ma non mi limita nella deambulazione .

Quindi , se ho compreso il suo intervento , direi che la soluzione migliore è affidarmi ad un buon fisiatra che mi consigli cosa fare . Nel frattempo mi ero dimenticato di scrivere che il neochirurgo che mi ha visitato mi aveva consigliato ( oltre all'intervento ) anche un ciclo di ozono terapia . Cosa ne pensa di questa tecnica ?

Grazie

[#3] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore veda di fare altre tecniche di fisiochinesiterapia, ne parli con lo specialista Fisiatra.
Quindi se non ha alcun deficit neurologico eclatante, veda di farsi curare bene ed a lungo con cure farmacologiche e fisiochinesiterapia.
L'ozonoterapia non ha risolto granchè in tantissimi casi, ma può provare, in casi estremi, eventualmente a fare anche questo presidio terapeutico.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -