Utente 269XXX
Buonasera a tutti gentilissimi dottori.

Ho 28 anni e da qualche tempo a questa parte ho sofferto di fastidi alla schiena. Circa un mese fa, dopo aver fatto qualche km in bicicletta ed essermi rilassato sul divano, sono rimasto bloccato nel tentativo di rialzarmi.
Dopo una nottata di sofferenze mi sono recato in guardia medica dove mi hanno detto che probabilmente avevo un'ernia e un po' di lombosciatalgia. (ho passato 3 o 4 giorni piegato verso sinistra a mo' di torre di Pisa)

Una RMN fatta a distanza di una decina di giorni ha poi messo in luce, tra le altre cose, ben tre ernie:

- A livello L3-L4 si rileva ernia discale posteriore a sede mediana che impronta il sacco durale

- A livello L4-L5 si osserva un'ernia discale posteriore a sede mediana e paramediana destra che impronta il sacco durale e l'emergenza sinistra di L5

- A livello L5-S1 si rileva un'ernia discale posteriore a sede mediana e paramediana destra che impronta il sacco durale e l'emergenza destra di S1 cui si associa estrinsecazione intraforaminale destra.

Prima di fare la RMN ho fatto una terapia con Sirdalud per sciogliere i muscoli molto irrigiditi della schiena, e Diclofenac + Muscoril per 10giorni.
Poi ho preso il Gladio + Tachipirina per 3 giorni
Infine, sto attualmente seguendo una terapia di Cortisone da 8mg a scalare per una settimana, più 1 pastglia 20mg di Normast.

In seguito a questa cura cortisonica, il fisiatra dove sono stato mi ha consigliato una scelta tra :

- ginnastica riabilitativa 23 (non so cosa sia)
- metodo Mackenzie
- piscina
- ossigenoterapia

mi ha sconsigliato l'operazione almeno per il momento perché al momento i nervi sono a posto e il test sui muscoli delle gambe ha dato buon esito.
Quello che vorrei sapere da voi dottori è se condividete tali scelte o se avete degli altri suggerimenti. Sinceramente tutti mi hanno sconsigliato l'operazione, ma quello che interessa a me è solo vivere bene e non soffrire anche per alzare 5kg. Vi ho allegato anche 2 delle immagini della RMN che ho fatto così da darvi un quadro un po' più chiaro, per quel che un monitor di pc permette.

http://img191.imageshack.us/img191/5351/jlyu.png

http://imageshack.us/a/img854/3954/6ssf.png

Attualmente sono al 5° giorno di cortisone (Soldesam) e ho scalato la dose a 4mg. Il dolore acutissimo della scorsa settimana è solo un ricordo per fortuna, ma comunque sono ancora un po' impedito nei movimenti e se mi affatico troppo ne risento.


Aspettando con ansia un vostro parere vi auguro una buona serata

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gent.le,
peccato che non vi siano anche immagini sul piano assiale la solo su quello sagittale: in questo due importanti erniazioni discali sono ben visibili.
Chè fare?
In questa prima fase dolorosa con limitazione funzionale i corticosteroidi vanno bene. Poi?
Poi una valutazione clinica neurologica presso esperto in terapia del dolore di persona portando con sè la documentazione sanitaria già acquisita.
Possibili trattamenti farmacologici con farmaci "specifici dedicati" al dolore neuropatico, procedure minin-invasive loco-regionali, ed in "ultima razio" il neurochirurgo.
La pianificazione "gradini" del trattamento passa, come le dicevo, attraverso una preliminare valutazione neurologica/terapia del dolore.

Cordialmente,
http://trepinilab.it/servizi/specialistica/neurologia/
http://www.europeanhospital.it/uos/neurologia_clinica.html
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 269XXX

Gentilissimo Dott. Poli,
intanto la ringrazio per la sua risposta, iniziavo a pensare che nessuno avrebbe considerato il mio problema.
Per quanto riguarda le immagini, ho inserito quelle perché erano quelle facilmente riconoscibili da me. Facendo un po' di ricerche ho trovato forse quelle che mi chiedeva, se vuole visionarne qualcuna ingrandita non ha che da dirmelo, intanto le posto qui in forma ridotta.
La terapia con cortisone a scalare è finita ieri e non nego che un po' di dolore è tornato, ma niente a che vedere con quello dei primi giorni. In questa fase sto considerando ossigeno/ozono terapia o ginnastica posturale. Secondo lei sono cose che possono coesistere? Posso fare sia l'una che l'altra?
Buona giornata e grazie dell'attenzione!

http://postimg.org/image/vkifoh6jl/

http://postimg.org/image/ybx41cfoh/

http://postimg.org/image/r9z6f5c2p/

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Presa visione delle immagini sul piano assiale confermo la impressione di una protrusione mediana L3-L4 e di due ernie discali L4-L5 ed L5-S1 posterolaterali paraforaminali. Il problema della colonna lombare è la stenosi del canale. Questo è ristretto per riduzione dei diametri antero-posteriore ed in parte laterale del medesimo. Appare carente lo spazio anatomico. Superato lo step corticosteroidi proverei un approccio ossigeno/ozono terapia ed alla risoluzione della sintomatologia riabilitazione posturale.
L'approccio farmacologico "dedicato" anch'esso ha la sua significatività. Pertanto la invito ad esplorare anche quello.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it