Utente 264XXX
salve

mi è stata diagnosticata appunto una discinesia scapolo toracica,,,
io non ho assolutamente dolore alla spalla, ma ho una scapola alata ed mi fa male, sopratutto se sto seduto.
Poi il moncone della spalla risulta più avanti dell'altro lato

l'ortopedico mi ha detto se mi ero mai lussato una spalla, la mia risposta è stata di si.
Però questo fatto è successo 4 anni fa mentre facevo un esercizio con i pesi in palestra, la spalla mi è uscita e rientrata da sola, mi aveva fatto male per 3 mesi,,,ma poi passo tutto, non mi ero mai fatto visitare perchè ha detta dell'istruttore della palestra che non era niente e passava con il tempo.

Sta nel fatto che l'ortopedico mi voleva subito operare, ma poi mi ha fatto fare dei test per vedere se avevo dolore alla spalla ed non avevo nessun dolore quindi mi ha prescritto degli esercizi per la cuffia ecc

ho fatto anche la risonanza magnetica alla spalla e non ce assolutamente niente, ed anche la lastra scapolo.omerale, anche qui niente, si evidenzia solo scapola alata.

l'ortopedico mi vorra' rivedere a settembre per vedere se si è mosso qualcosa con gli esercizi, altrimenti mi opera lui,,,,ma a me la spalla non fa male! solo in cingolo scapolare e troppo instabile ed brucia ormai da 2 anni!

non saprei che fare!

grazie e buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Perdoni ma ci sono almeno due cose che non ho compreso:
1)la diagnosi "discinesia scapolo toracica" giacchè una "discinesia" altro non è che un movimento involontario di un segmento corporeo, e
2)cosa ci sarebbe da operare.

La sua "scapola alata" mi fa pensare piuttosto ad una sofferenza del nervo toracico lungo.
Ritengo indicata una elettromioneurografia a conferma o disconferma dell'ipotesi diagnostica formulata.

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 264XXX

Salve dottore

Anche io mi sono chiesto su cosa mi dovrebbe operare visto che sulla risonanza non ce niente!

Elenco dei test eseguiti:

Velocità conduzione motoria:
-accessorio spinale sinistro
-ascellare sinistro
-median sinistro

Elettromiografia

-Supraspinatus
-serratus anterior
-deltoid
-flex carpi radiaalis
-abduc pol brevis
-biceps brachii
-triceps

Conclusioni:

EMG
Lievi anomalie neurogene crononiche nei muscoli deltoide e bicipite brachiale sinistro-
Reperti EMG nei limite della norma nei restanti muscoli esaminati all'arto superiore sinistro-
ENG
nella norma la latenza dell'ascellare e del toracico lungo sin. Nella norma la conduzione motoria nel mediano dx.

Conclusione:

i reperti poccono essere compatibili con radicolopatia cronica c5-c6 sin, senza attuali manifestazioni degenerative assonali.


RM cervicale
Conservata la fisiologica lordosi cervicale
Assenza di obiettività propositive discali di rilievo.
Non segni di mielopatia nel tratto esplorato della giunzione bulbo-spinale al passaggio cervico dorsale.
Non lesioni espansive intradurali.
Diametri canalari vertebrali nella norma.
regolari le rime articolari interapofisarie posteriori.
simmetrica la muscolatura paravertebrale

Però ho dolore al collo, a sinistra che se abbasso il collo alcune volte lo sento che scende fino a sotto

RM spalla sinistra

non segni di conflitto subracrominale e coroco-omerale
regolari i tendini componenti la cuffia dei rotatori
non versamento sub-acromio-deltoideo e sottocoracoideo
non alterazioni del clebo, nè segni di tenosinovite
conservato il cercine fibrocartilagineo glenoideo; focalità microgeodica subcondrale glenoidea.
non versamento endoarticolare.
micro-area geodica subcorticale trochinica.
regolare l'articolazione acromio-claveare.

RX spalla sn:

All' esame della scapolo omerale sx rapporti articolari conservati esaminata comparativamente a quella del lato contro laterale mentre non si evidenziano alterazioni osteo morfo strutturali l'elemento di maggio rilievo è dato da una lieve cranializzazione della scapoka sx in confronto a quella del lato contro laterale lievemente ruotata sull'asse ("scapola alata")


RM rachide dorsale

conservata la cifosi dorsale
allo sapzio d5 d6 protusione discale posteriore parameridiana sn con impronta sullo spazio liquorale premidollare.
allo spazio d7 d8 ernia discale estrusa parameridiana laterale sn con impronta sull'asse meningo midollare
allo spazio d11 d12 protusione discale erniaria parameridiana laterale sn con impronta sull'asse meningo midollare
non segni di mielopatia dorsale cono midollare in sede
non lesioni espansive intradurali
diametri canalari vertebrali nei limiti di norma
regolari le rime articolari interapofisarie posteriori
simmetrica la muscolatura vertebrale


A questo punto non saprei cosa fare, perchè oramai in tempo è passato ed non ho fatto più palestra da quando è venuta fuori questa scapola...i bruciori sembrano aumentare...alcuni giorni non ce la faccio nemmeno a guidare la macchina, mi brucia dalle parti della scapola e mi sento tutto inceppato sul cingolo scapolare sn


Dottore lei mi consiglia qualche altro esame da fare?

io avrei pensato di rifarmi l'elettromiografia da un altro neurologo e specificando di controllare anche i romboidi ed il trapezio basso

grazie e buona serata

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ritengo che essendo in ordine il nervo toracico lungo i lorori possano dipendere dalle erniazioni discali a livello dorsale. La scapola alata sarà verosimilmente una caratteristica clinica dovuta a una pregressa sofferenza neuro-periferica (?).

Tre ernie discali dorsali che contattano/comprimono il midollo spinale (mi sembrano poter rappresentare l'unico target chirurgico) non sono proprio uno scherzo di intervento: trattandosi del tratto dorsale verosimilmente richiederebbero anche la presenza di un chirurgo toracico.
C'è da capire se il midollo spinale è sofferente (arti inferiori più deboli?).
A tal fine indicati potenziali evocati midollari (PEM e PESS).

Concordo sulla "seconda opinione clinica ed elettromioneurografica".

Quindi una pianificazione teraputica per il dolore (farmaci come Gabapentin, Pregabalin e Cymbalta, blocchi nervosi antalgici locoregionali, eventualmente approccio bio-tech come la "scrambler tharapy" la quale mi sembrerebbe particolarmente indicata nel suo caso giacchè trattasi di di intenso dolore neuropatico).

Se crede mi tenga aggiornato.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 264XXX

Negli arti inferiori non noto debolezze...
riprovo a fare un altra elettromioneugrafica, per esser più preciso, al neurologo gli dico di controllarmi i muscoli/nervi del cingolo scapolare sinistro, poi caso mai sarebbe meglio dirgli di controllarmi anche i romboidi/nervo dorsale della scapola ed il trapezio....se non sbaglio!

Spero che questa scapola alata non sia dovuta alle erniette dorsali.....ma da ignorante non penso, perchè i nervi che vanno ad innervare i muscoli della scapola partono dalla cervicale, ed sulla cervicale non ho ernie....ma ho dolore ugualmente sulla parte sinistra e poi mi fa un rumore strano, non scrocchi, ma tipo di tendini.

La ringrazio dottore dei consigli, mi stampo questa pagina e gliela farò vedere ai prossimi medici in cui andrò!

-riscrivo per aggiornamenti

grazie e buona serata!
...