Utente 370XXX
salve dottori, sono un ragazzo di 18 anni, da 2 anni soffro di mal di schiena costanti alla zona lombare (appena sopra l'anca). Questo problema ha influito negativamente sulla mia via tanto da farmi lasciare lo sport che più amavo, la pallavolo. Ho consultato molti medici ma nessuno mi ha saputo dare una risposta adeguata a questo mio problema, mi hanno consigliato di abbandonare la pallavolo, perché questo sport a parer loro può peggiorare la mia situazione. Ho smesso di giocare a volley e da un anno e mezzo faccio piscina a livello agonistico , ma questo problema continua a manifestarsi, sopratutto quando sono seduto a scuola e quando studio.
L'anno scorso sono stato al letto bloccato per vari giorni senza potermi muovere per il forte dolore, quest'anno per fortuna ancora non è successo , ma comunque il dolore si manifesta costantemente durante la giornata. Anche quando dormo se non trovo una posizione corretta accuso dolori .
mi dica cosa devo fare, se prima di farmi vedere devo fare degli accertamenti o delle analisi.
io ho una radiografia completa di tutta la colonna vertebrale ma risale a due anni fa .
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Emy Brunello

32% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
SAN PIETRO IN CARIANO (VR)
SANTORSO (VI)
SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR)
MONTEGROTTO TERME (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gentile Utente, mi rivolgerei con fiducia ad un fisiatra che possa porre diagnosi ed impostare un percorso terapeutico, o antalgico o riabilitativo o magari anche solo posturale. Porti comunque con se anche la lastra eseguita in passato. Mi faccia sapere, se lo ritiene, cordialità
Dr.ssa Emy Brunello

[#2] dopo  
Utente 370XXX

salve dottoressa, grazie per questa risposta le sono grato.
da più di una settimana sto facendo riabilitazione con un fisiatra ma il giovamento che provo è solo per il giorno dopo il trattamento , poi il dolore ritorna se non di più rispetto a prima.
la sua diagnosi e stata : lombalgia L5 S1 ,blocco dell'anca a sinistra. Per lui la causa dei miei dolori è questo blocco , in quanto questomi porta a spostare tutto il peso sulla muscolatura di destra e quindi ad affaticarla di più.
la sua cura quindi prevede di sbloccarmi questa parte, in particolare il primo giorno ha usato un macchinario, una specie di pistola che ha la funzione di un martello pneomatico (mi scuso per la mia ignoranza ma non so il nome ) e poggiandomela sulla parte sinistra dell' anca per 4 giorni doveva levarsi questo blocco.
dopo 3 giorni dalla seduta il dolore e ritornato e ha deciso di trattarmi la zona con laser in cw 6000J
e laser E^2 c T.P. S.I. a sx
poi ha continuato con quella macchina di cui l'acronimo penso che sia O.B. .
il terzo giorno che sono andato da lui soffrivo ancora di mal di schiena e a parer mio sembravo anche peggiorare.
ha deciso di continuare con il laser a 6000 J S.I. bil
e laser E^2 c T.P. a sx
con quella macchina di cui non so il nome
e in più ci ha aggiunto un'altra macchina di nome EUM .
oggi a tre giorni dall' ultima seduta soffro per il dolore più degli altri giorni .
cordialissimi dottori , io non so più cosa fare, le sedute costano molto e per tre sedute la mia famiglia ha dovuto pagare 300 euro , ma non è questo il problema.
Cosa mi consigliate di fare? io domani ho la risposta della risonanza magnetica.
devo continuare con queste sedute?

[#3] dopo  
Utente 370XXX

cordiali dottori oggi è arrivato il referto della risonanza che ora vi scrivo:
i metameri vertebrali sono ben allineati sul piano sagittale, senza significative alterazioni della morfologia o del segnale. Piccola alterazione osteocondrosica della limitante superiore S1. Il canale spinale è di regolare ampiezza.
Si rilevano fenomeni disidratativi a carico dei dischi L4 L5 e L5 S1 che presentano una riduzione del segnale nella frequenza T2 dip.
A livello di L4 L5 si apprezza una protusione discale posteriore ad ampio raggio maggiormente lateralizzata a sinistra, che impronta la superficie del sacco durale.
Non si osservano immagini patologiche di tipo produttivo o francamente estrusivo-erniario agli altri spazi. Il cono midollare è in sede, di volume e segnale regolare.
cosa mi consigliate di fare? e sopratutto la terapia che sto seguendo e che vi ho descritto nel post precedente è in linea con questi problemi?
grazie per la disponibilità

[#4] dopo  
Utente 370XXX

salve dottori vi aggiorno sulla mia ultima visita dal fisiatra.
dopo aver letto la risonanza e aver notato la protusione discale che è abbastanza estesa, il dottore mi ha consigliato 10 sedute in un centro che possiede la panca inversa.
A parer suo infatti con queste sedute ci potrebbe essere la possibilità che questa protusione venga assorbita e quindi scomparire. In alternativa mi ha consigliato un operazione Laser-nucleotomia.
In verità non sono molto convinto sul suo parere in quanto un bravo medico prima di fare determinate manovre e cure deve prima vedere qual'è il problema reale osservando ad esempio una lastra e poi dopo dare una diagnosi completa . Lui invece ha agito direttamente con quei macchinari inutili per la mia patologia facendomi spendere molti soldi e tempo.
In base a tutto ciò cordialissimi dottori cosa posso fare? a chi devo rivolgermi? e sopratutto c'è una cura?
grazie molte

[#5] dopo  
Dr.ssa Emy Brunello

32% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
SAN PIETRO IN CARIANO (VR)
SANTORSO (VI)
SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR)
MONTEGROTTO TERME (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gent.mo Utente, non nego che la panca in inversione possa essere indicata per una patologia simile alla Sua, tuttavia forse un inquadramento "ex novo" della Sua patologia, soprattutto se non soddisfatto dei controlli precedenti, non guasterebbe di certo. Mi faccia sapere. Cordialità
Dr.ssa Emy Brunello