Utente 354XXX
Salve, ho praticato delle infiltrazioni intramuscolari nel gastrocnemio sinistro della gamba destra per 4 volte, per 4 giorni di seguito fino a ieri, da 3ml di fisiologica, al fine di favorire il rilascio di un trigger point che puntualmente creava dolore dietro al ginocchio dopo aver corso per più di 20minuti circa.
Da ieri ho notato però che nella parte interna della gamba, dal ginocchio alla caviglia, è presente un edema generalizzato e il gastrocnemio risulta contratto. L'edema può essere dovuto alla lesione di qualche vaso linfatico o al trauma subito dal muscolo a seguito delle punture, praticate cambiando svariate volte la direzione dell'ago?
L'edema consta solo nella ritenzione di liquido, non nell'alterato colore della pelle, molto visibile se premo sulla tibia. Premetto che sono un atleta e non ho mai avuto problemi del genere.
Non vorrei che risolvendo una cosa, ne abbia creato una peggiore.
Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Roberto Morello

36% attività
0% attualità
16% socialità
SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT)
CALTAGIRONE (CT)
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
Sicuramente solo con una visita si potrebbe avere la certezza di quanto lei riferisce.
Per quanto ne so io le iniezioni per i trigger point si effettuano con aghi piccoli e anche vero peró che una reazione locale puó avvenire in quanto si tratta sempre di un atto mini invasivo. Credo di poterle dire di non allarmarsi anche perchè se è sicuro che le iniezioni sono state solo a base di fisiologica non è nemmeno possibile una reazione allergica locale. Le consiglio di prendere per qualche giorno ( almeno 10 giorni)degli antiedemigeni a base di bromelina e vedere come va.
Comunque farebbe sempre bene a parlare di questo problema col medico che le ha praticato queste iniezioni in modo che visitandola possa darle idicazioni ancora più affidabili e corrette.
Spero di esserle stato utile.
Cordiali saluti
Dr. Roberto Morello
Medicina Fisica e Riabilitativa
DIU Médecine manuelle-Ostéopathie, Hôpital Hotel Dieu Paris
Ecografia muscolo scheletrica SIUMB

[#2] dopo  
Utente 354XXX

Grazie per la risposta.
Ebbene, le iniezioni le ho praticate da solo. Gli aghi utilizzati vanno dai 21G ai 23G, non particolarmente piccoli. Se poi le dico che per ogni iniezione ho cambiato diverse volte inclinazione e direzione della puntura, forse risulta evidente che il trauma non è piccolo.
Affermo con certezza che la zona sotto ai siti di iniezione al risveglio risulta dolorante e con consistenza tipica di una contrattura o di uno stiramento.
È dunque molto più probabile l'edema dovuto a questo trauma? Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Roberto Morello

36% attività
0% attualità
16% socialità
SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT)
CALTAGIRONE (CT)
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Le consiglio di fare una visita medica specialistica. Nelle mie abitudini non è contemplato l'autotrattamento a maggior ragione senza una diagnosi di certezza.
Cordiali saluti
Dr. Roberto Morello
Medicina Fisica e Riabilitativa
DIU Médecine manuelle-Ostéopathie, Hôpital Hotel Dieu Paris
Ecografia muscolo scheletrica SIUMB