Utente 426XXX
Salve,
Vorrei sottoporvi un problema che da qualche giorno mi sta causando non pochi problemi.
Premetto che lavoro con carichi elevati nelle sedute di bodybuilding.
Durante una sessione con i pesi in palestra,in particolare durante l'esecuzione della panca piana nella fase di discesa massima(fase eccentrica) ho avvertito un dolore al gomito nella parte interna. Ho continuato la sessione ,visto che era quasi terminata, dopodichè ho riposato 2 gg prima di riprendere . Alla ripresa ho riavvertito il dolore ed ho interrotto l'allenamento subito. In virtu' della situazione mi sono preso 5-6 giorni di riposo pieno durante i quali ho fatto uso di Fans e pomate.Il dolore sembrava scomparso e quindi ho ripreso gli allenamenti avendo questo risultato: il riscaldamento non mi ha dato alcun problema nonostante i carichi relativamente alti e quindi ho ripreso come prima con la conseguente comparsa immediata del dolore. Da quel momento ho sospeso tutte le attività per quasi 15 giorni facendo attenzione anche nei normali gesti quotidiani a non avvertire il dolore. Dopo questo periodo ho cercato di riprendere quantomeno i gesti quotidiani ,come ad esempio indossare una maglia,aprire la portiera dell'auto ed ho constatato una ricomparsa del dolore ragion per cui ho eseguito una ecografia che ha dato il seguente esito:

Presenza di lieve ispessimento e disomogeneità della capsula articolare,in corrispondenza dell'epicondilo mediale omerale da riferire ad esiti di flogosi senza apprezzabili rotture di fibre.

Mi chiedo quanto tempo è necessario e cosa è bene fare per risolvere questo problema?Lo stare senza fare attività mi crea molto fastidio e disagio quindi vorrei se possibile quanto prima risolvere la questione.
Ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

sembra trattarsi di una epitrocleite: le ricordo, però, che l'esame strumentale (ecografia) non può e non deve sostituire la visita specialistica.

Confermata la diagnosi, la prima terapia da porre in atto è il riposo funzionale, che deve escludere tutti i movimenti di flesso-estensione del gomito, specie sotto sforzo.

Poi, passerei a terapie fisiche (tecar, laser yag, ultrasuoni, onde d'urto, ecc.: ha solo l'imbarazzo della scelta).

Nel solo caso di insuccesso, si può pensare a una infiltrazione locale di steroidi nel punto di massimo dolore.

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente 426XXX

Salve Dottore,
La ringrazio per la sua cortese risposta e seguirò il suo consiglio. Approfitto per porgerle un altro quesito: puo' trattarsi di epitrocleite anche se non sono state rilevate anomalie a livello dei tendini?
La ringrazio di nuovo.Cordiali Saluti-

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certo.

La diagnosi è prima di tutto clinica.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale