Utente
Salve,
sono un ragazzo di 24 anni. Circa sei mesi fa ho notato casualmente la presenza di alcuni linfonodi sul collo in posizione anteriore. Ho eseguito un controllo odontoiatrico e una successiva ecografia al collo che ha riportato il seguente risultato: tiroide in sede, regolare per morfologia, volume ed ecostruttura; nel suo contesto non si concretizzano formazioni nodulari ad ecostruttura solida. In sede istmica è riconoscibile area colloido-cistica con diametro di 4 mm. In corrispondenza della tumefazione clinicamente apprezzabile in regione latero-cervicale destra, a 5 mm di profondità rispetto al piano cutaneo, è rilevabile linfonodo aumentato di volume, con prevalenti caratteri infiammatori e maggior asse di 28 mm. Nell’ambito delle logge latero-cervicali concomitano alcuni linfonodi aumentati di volume, con prevalenti caratteri infiammatori e dimensioni variabili da 8 a 18 mm.
Successivamente ho eseguito gli esami del sangue con i seguenti risultati: esami di ematologia, emocromo e formula leucocitaria con valori nella norma, proteina C reattiva 0,28 (riferimento<6), TSH ormone tireotropo 2,34 (riferimento 0,20–4,50).
Sierologia delle infezioni virali:
anticorpi anti Cytomegalovirus IgG 1,0
anticorpi anti Cytomegalovirus IgM assenti
anticorpi anti virus Epstein Barr IgG 249 (valori significativi >20)
anticorpi anti virus Epstein Barr IgM assenti
Sierologia delle infezioni parassitarie:
anticorpi anti Toxoplasma IgG >250
anticorpi anti Toxoplasma IgM assenti
Gli esami di sierologia evidenziano che sono venuto a contatto con Cytomegalovirus, virus Epstein-Barr e Toxoplasma.
Ho eseguito poi una visita dall’otorinolaringoiatra nella quale non mi è stato riscontrato alcun problema.
Alcuni linfonodi di dimensioni più ridotte sono presenti anche sotto le ascelle e nella zona inguinale dx e sx.
A distanza di sei mesi dal primo accorgimento i linfonodi presenti nelle logge laterocervicali sembrano essere leggermente diminuiti di volume.
Volevo chiedere se è possibile che questi linfonodi restino sempre presenti come del resto anche quelli sotto ascellari e inguinali oppure se con il tempo vadano a sparire. Inoltre volevo chiedere cortesemente se fosse opportuno eseguire qualche ulteriore esame.

In attesa di una risposta e a disposizione per eventuali chiariementi ringrazio anticipatamente!

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente, leggo solo oggi la sua domanda, ma sono del tutto confortata dagli esami che non sembrano mostrare niente di rilevante tanto da preoccuparsi. La sua risposta anticorpale ci segnala un contatto con Cy,HBV, To. Vive per caso con animali in casa?
Qual'è la sua costituzione? E' un tipo magro ed alto? Spesso in queste costituzioni c'è una tendenza alla manifestazione linfoghiandolare senza patologie serie sottostanti.

Il fatto che le ghiandole siano diminuite di volume ci dice che la manifestazione è auto-limitante. A volte spariscono nel giro di 15-20 giorni, altre volte ci vuole qualche mese.

Al prossimo controllo ematologico faccia solo controllare al microscopio la popolazione cellulare che accompagna i globuli rossi nella corrente sanguigna. Cordiali saluti


[#2]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
mi correggo... (volevo modificare il testo ma non me lo lascia fare), distrattamente ho digitato HBV (virus dell'epatite B, invece è EBV ,Virus Epstein Barr o della mononucleosi).
In questa infezione, del tutto benigna nella maggioranza dei casi non si somministra niente, quindi si tranquillizzi, spariranno.

[#3] dopo  
Utente
Gentile Dr.ssa nel ringraziarla per aver risposto ai miei quesiti ci tenevo a dirle che non vivo con animali in casa. In quanto a costituzione però sono esattamente alto e magro.
Il mio medico di base mi ha fatto ripetere di recente gli esami del sangue (emocromo) e toxo test. Quello della mononucleosi no, non so perchè. Ho solo un valore relativo ai linfociti leggermete alto (53) quando il valore massimo sarebbe di 45. Sei mesi fa quel valore era 51 ma il dottore non gli ha dato importanza e mi ha detto di non preoccuparmi. Riguardo al toxotest invece:
anticorpi anti Toxoplasma IgG >250
anticorpi anti Toxoplasma IgM assenti

Per effettuare il controllo al miscroscopio che lei mi ha consigliato che esame devo fare? C'è una formula abbreviata?

Nel ringraziarla nuovamente le porgo cordiali saluti.