Vertigini, vampate e tachicardia dopo pranzo

Gentili dottori,
sono una ragazza di 26 anni e da qualche giorno soffro di fastidiosi disturbi. Esattamente pochi minuti dopo aver pranzato comincio ad avere vertigini, il cuore comincia a battere velocemente,le mani mi sudano e comincio a sentire un gran caldo.In due occasioni mi son dovuta attaccare al braccio della mia collega poichè ho avuto la netta sensazione di stare sul punto di svenire. In passato ho sofferto di sporadici attacchi di panico e, nonostante i sintomi fossero del tutto simili, non credo sia questo il caso. Ciò che mi fa pensare che non si tratti di attacchi di panico è il fatto che i disturbi in questione cadono con una regolarità impressionante:ogni giorno, dopo pranzo (e non dopo cena!). In più, nonostante il disturbo vero e proprio duri non più di una trentina di minuti, continuo a sentirmi stanca, spossata, accuso dolori muscolari alle gambe e fastidio allo stomaco.Il senso di stanchezza svanisce solo dopo che, tornata a casa, faccio merenda (con un frutto o uno yogurt) e mi sdraio un pò. In generale però sento un calo di energie incredibile che non mi permette di fare attività fisica. I disturbi allo stomaco sfociano invece in diarrea o stitichezza e aerofagia. Ho inoltre riscontrato un certo gonfiore dello stomaco, nonostante pasti leggeri.
Potrebbe dipendere dal cambio stagione?Se è così che fare?é possibile che sia stress (anche se in realtà questo è uno dei periodi meno stressanti della mia vita)?Ho anche pensato alla possibilità di una qualche intolleranza alimentare.Il punto è che si tratta di sintomi molto comuni a diverse patologie che non saprei quale medico consultare prima!Che mi consigliate?
Grazie dell'attenzione!
[#1]
Attivo dal 2011 al 2011
Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali
Gentile Utente, il Suo quesito è particolare perchè mi sembra di capire che i suoi malesseri siano sul luogo di lavoro e non tra le mura domestiche. Questo deve farLe riflettere un pò. Ad ogni modo una visita medica anche gastroenterologica andrebbe eseguita. Cordialmente.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa