Bernoccolo osseo sulla fronte

Buongiorno, sono una giovane donna di 33 anni e da diverso tempo - non saprei definire quanto - ho un rigonfiamento, un bernoccolo osseo, come calcificato, sulla fronte, in alto a sinistra.
Premetto di non affidarmi a questo scritto come unica risposta esaustiva alle mie domande, ma mi interesserebbe comunque conoscere una vostra opinione in merito, seppur si basi su pochi e ancor meno tangibili elementi per essere formulata.
Non credo di essere nata con questo bozzo in fronte e fino a qualche anno fa non sapevo esistesse. Guardando le fotografie del passato non riesco a capire se ci fosse da tempo e non me ne fossi accorta prima o se si sia formato in tempi più recenti, benché non abbia io idea del modo in cui possa essermi procurata questo bernoccolo.
Il medico di base mi ha visitata dicendo che è di natura ossea, e di non preoccuparsi. E' la mia fronte che è fatta così. Un altro medico, visitandomi velocemente, in quanto mi seguiva per un altro aspetto, disse la stessa cosa del primo.
Ho notato, guardandomi bene, che nella parte sinistra della faccia, dove c'è il bozzo, le sopracciglia mi crescono più rade nella parte finale, praticamente non le ho, ho solo metà sopracciglio e la palpebra dell'occhio sinistro è più cadente rispetto a quella di destra; non mi copre l'iride però si adagia sull'occhio in una maniera da renderlo all'ingiù.
Magari queste cose non sono correlate. Volevo sapere cosa ne pensaste. Volevo chiedere, inoltre, se un trauma come sbattere contro qualcosa o cadere e picchiare la testa potesse portare al sorgere di questi bernoccoli, se anzi fossero "malformazioni" alla nascita (e allora perché non me ne sono mai accorta?)
Spero di poter sentire il vostro pensiero
Grazie
Martina
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,1k 2,1k 87
Non e facile dare una risposta senza " vedere e toccare" proprio in un caso del genere. Credo comunque che la prima cosa da fare, se nota che qualcosa di diverso c'è, è quella di fare una semplice radiografia del cranio. Da questo semplice esame potrà avere utili elementi per non pensarci più o procedere con ulteriori esami.

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa