Utente
Salve, sono una donna di 29 anni e più di un mese fà ho fatto delle analisi di controllo per poter donare il sangue, da queste è risultata la ferritina alta 344 [10-120], la sideremia 170 [28-170] e l'emocromo nella norma.Il mio medico curante mi ha fatto ripetere le anilisi (solo ferritina e proteine totali) dopo un mese,con un risultato di ferritina 303, scesa di un pò ma sempre alta, perciò mi ha prescritto una visita ematologica.
Potreste gentilmente dirmi da cosa potrebbe dipendere questo valore così alto?tenendo presente che in questo periodo non ho avuto nè febbre nè raffreddore,non sto assumendo niente e che la mia alimentazione non è ricca di ferro (considerando che il mio consumo di carne è prevalentemente carne bianca infatti durante la mia gravidanza ho fatto per mesi delle flebo di ferro).
Certa di una vostra risposta ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Attivo dal 2008 al 2008
La ferritina è una proteina presente in tutti gli organismi viventi, dalle piante all'uomo. E' contenuta prevalentemente nelle cellule, dove svolge la sua funzione principale, che è quella di immagazzinare il ferro e rilasciarlo in caso di necessità, o mantenerlo in una forma di deposito.

E' formata da un complesso di elementi più piccoli (subunità) che si uniscono a formare una specie di guscio all'interno del quale viene immagazzinato il ferro in una forma non tossica (ogni molecola di ferritina può contenere fino ad un massimo di 4-500 atomi di ferro).

Una piccola quota di ferritina è presente anche nel sangue, in quantità generalmente proporzionale alla quantità di ferritina presente nei tessuti, ed è misurabile (ferritina sierica).

La sua produzione è regolata anzitutto dal contenuto di ferro nelle cellule: se aumenta il ferro, aumenta anche la produzione di ferritina; se diminuisce il ferro diminuisce anche la ferritina.

La ferritina peraltro aumenta, indipendentemente dal contenuto di ferro, sia nei tessuti che conseguentemente nel sangue quando è presente uno stato infiammatorio (infezioni più o meno severe, malattie infiammatorie acute e croniche, malattie del connettivo, neoplasie).

Ora, senza che lei si preoccupi di nulla (potrebbe trattarsi di una semplice gengivite o di una otturazione dentaria con amalgama a base di mercurio), per sicurezza faccia anche gli indici infiammatori (VES, PCR, Ratest, Waaler Rose, mucoproteinemia, TAS), per vedere se è anche compresente uno stato infiammatorio, più i seguenti indici (glicemia a digiuno e postprandiale, colesterolemia, LDL e HDL, col. tot., trigliceridemia, QSPE), poichè anche uno stato dismetabolico potrebbe dar ragione della iperferritinemia.

Poi, faccia sapere.

Un'ultima considerazione? Ha mai avuto o presenta attualmente vulvovaginiti, e, se si, ha mai praticato tampone da laboratorio? E, se per caso fossero presenti affaticamento e sonnolenza postprandiale, da quanto tempo?

Saluti.

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dr. Montuori la ringrazio tanto per avermi risposto, ieri ho fatto la visita ematologica e la dottoressa mi ha detto di non preoccuparmi che sicuramente il valore alterato può dipendere dal laboratorio(??????????),mi ha prescritto le seguenti analisi da fare tra 3 mesi:
emocromo,reticolociti,folati,ferritina,sideremia,transferrina,LDH,VES,PCR,CEA,CA 125,CA 19.9, CA 50 ed altri 3 esami che non riesco a decifrare.
A giorni devo fare il pap test perchè da 3 mesi più o meno ho delle perdite strane tra un ciclo e l'altro...
Lei cosa cosiglia?è giusto aspettare tanto?e poi le sembra normale che il laboratorio dell'ospedale faccia uscire le analisi alterate per ben due volte?
Saluti...

[#3]  
Attivo dal 2008 al 2008
Può talora capitare un errore di laboratorio, che, se ripetuto, induce riflessioni.

Gli esami prescritti sono validi, e, tra essi, v'è anche qualcuno che si rifà agli indici che le ho consigliato di controllare senza fretta, ma non tanto, giusto per cercare di capire: tra essi, gli indici dismetabolici.

Attenda l'esito del pap-test e mi faccia sapere.

[#4] dopo  
Utente
Per il momento la ringrazio, Le farò sicuramente sapere l'esito dell'esame.
Un cordiale saluto.

[#5] dopo  
Utente
Ieri ho ritirato il pap-test, le riporto di seguito l'esito:
------------------------

Materiale inviato:
Citologia esfoliativa vaginale(pap-test)

DIAGNOSI
TIPO DI CAMPIONE
pap test convenzionale

ADEGUATEZZA DEL CAMPIONE
campione adeguato
presente la componente endocervicale e/o zona di trasformazione

CATEGORIA GENERALE
reperto negativo per la lesione intraepiteliale o malignità

NOTE E SUGGERIMENTI
consigliato un controllo secondo il parere del ginecologo

------------------------


Sembra tutto apposto anche durante la visita ginecologica e l'ecografia(perciò il ginecologo mi ha proposto eventualmente di fare un'isteroscopia)......sto attraversando un periodo di stress a livello fisico e psicologico...potrebbe essere un fattore rilevante?
Aspetto una sua risposta...GRAZIE.

[#6]  
Attivo dal 2008 al 2008
Ok. Meno male. Le consiglio sempre un'attenta dieta macrobiotica, igiene intima con Lactacyd e Kolorex ovuli, di cercare di evitare gli stress. Una bustina di cloruro di magnesio per sette mattine a digiuno. Non altro. Saluti.

[#7] dopo  
Utente
Gentilissimo Dr. Montuori, oggi ho ritirato le analisi di cui le parlavo, con i seguenti risultati:
(CA 125) - 5,6 RIF. (<=37.00)
(CA 19.9) - 40,5 RIF. (0.00-37.00)
(CA 50) - 20 RIF. (<=16.00)
V.E.S.
dopo la prima ora - 7
dopo la seconda ora - 20
Indice di KATZ - 8,5 RIF. (4-15)

Monociti - 9 RIF. (3-6)
conteggio dei reticolociti - 23 RIF. (5-20)
Acido folico - 1,7 RIF. (3.50-16.10)
Ferritina - 292,9 RIF. (15-150)
Sideremia - 154 RIF. (60-140)
Bilirubinemia Frazionata
Bilirubinemia Totale - 1,71 RIF. (fino a 1)
Bilirubinemia Diretta - 0,57 RIF. (fino a 0,25)
Bilirubinemia Indiretta - 1,14 RIF. (0,20-0,75)
Le ho riportato solo i valori alterati, il resto è tutto nella norma.(esami eseguiti in un laboratorio differente dalle prime volte)

Oggi stesso ha controllato queste analisi l'Ematologo rilasciandomi questo referto:
All'esame obbiettivo:nulla da segnalare.

Le indagini hanno evidenziato:
-ferritina circa 300(su più prelievi)
- indici di flogosi negativi
- lieve e aspecifico incremento di CA19.9 e CA50 da controllare nel tempo
- ridotti valori di folati

Terapia consigliata:
folina 1 cp al die per 30 dies

Controllo il 26 giugno con esami renti (che sarebbero Emocromo, Ferritina, GOT, GPT, CA50, CA19.9, folati e Test Genetici per Emocromatosi)

Quali altri tipi di controlli Lei mi consiglia di fare ulteriormente?
Gentilmente aspetto una sua risposta...
Saluti.

[#8]  
Attivo dal 2008 al 2008
Al momento, non vedo di che debba preoccuparsi.
Dopo gli esami che farà il 26 giugno, mi faccia sapere.

Non so se abbia fatto una ecografia ginecologica, giusto per escludere qualche piccolo mioma.

Stia sempre solo attenta alla dieta, magari utilizzando con costanza qualche integratore a base di erbe per il fegato.

La saluto. MM

[#9] dopo  
Utente
Ho fatto un'ecografia ginecologica un mese fa circa ed era tutto apposto.
La ringrazio per la sua gentilissima consulenza, le farò sapere.
Le porgo i miei più cordiali saluti.