Utente
Buongiorno, mi è stato trovato ed asportato un condiloma acuminato in sede perianale,diagnosi dell' esame istoligo:frammenti di papiloma squamoso con immagini sospette per effetto citopatico virale(hpv) (occasionale positività per p16).Al ritiro di questo referto mi viene detto che dopo una settimna ne arrivrà un altro diffati ne giunge un altro che dice: ricerca hpv-dna positiva. genotipo virale a basso rischio oncogeno hpv 6.Sia il chirurgo che mi ha asportato il condiloma che il mio dottore mi dicono che quel p16 che sta nel primo referto indica sempre un genotipo di papiloma,tra l'altro il mio dottore asserisce che non si tratta del 16 ad alto rischio oncogeno,ma di un altro sottotipo!(per tanto è come se avessi due virus hpv il 6 e occasionale positività al P16!Da una veloce ricerca fatta in rete,alcune volte leggo che invece p16,sta a indicare un marcatore antitumorale.Ho fatto presente la cosa ai due medici,ma loro dicono che mi sbaglio,mi rispondono che p16 è un genotipo virale ed è stata trovata una occasinonale traccia nel condiloma asportato comunque causato dal hpv 6.Desideravo avere un terzo consulto.Grazie e buona giornata

[#1]  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)
PISA (PI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La p16 e una proteina che si accumula nelle cellule in seguito ad un sua mancato utilizzo nel ciclo vitale della cellula.
In parole semplici la proteina p 16 è una delle proteine responsabili della morte cellulare e il suo accumulo sta a significare che il normale ciclo di divisione cellulare è alterato e sta portando la cellula a riprodursi indefinitamente senza alcun controllo
Ci sono diversi agenti e condizioni che interferiscono con i normali meccanismi di divisione cellulare portando all'accumulo della P16 (Proteina 16) .
Una di queste condizioni è legata all'infezione di papilloma virus
Peraltro la p16 può essere sovra espresso anche in condizioni non neoplastiche quali fatti infiammatori o trasformazioni cellulari di tipo fisiologico.
Nel caso specifico del papilloma virus, quello a lei riscontrato di tipo 6 non provoca alterazioni importanti del ciclo cellulare, quindi la P16 non si accumula ( o si accumula in maniera occasionale)perché viene consumata svolgendo regolarmente le sue funzioni di “killer” di cellule anziane.
Alcuni papilloma virus definiti ad altro rischio oncogeno (16, 18, 31, 33, 35, 39, 45 e altri ) invece interferiscono in maniera importante con il ciclo cellulare avviando la cellula verso l'immortalità con conseguente accumulo significativo di P16.
Più è la quantità di P16 espressa nelle cellule più importante è la alterazione del meccanismo di regolazione del ciclo riproduttivo
Questa proteina viene rilevata nelle cellule e nei tessuti con una colorante speciale che ha preso il nome appunto dalla proteina in oggetto.
Pertanto possiamo quindi definire in senso lato la proteina 16 come un marker tumorale delle cellule e dei tessuti
In senso lato perché la sovraespressione di questa proteina non significa cancro ma semplicemente un disturbo nella divisione cellulare
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#2] dopo  
Utente
Dottore,la ringrazio per la sua risposta,che conferma già cio che avevo trovato navigando in rete,e che avevo gia esposto al chirurgo che mi ha asportato il condiloma e anche controllato recentemente eventuali recidive(assenti) e la mio dottore di famiglia,ovvero che p16 non è un virus della famiglia hpv.Con quest ultimo,tra l'altro mi ero permesso anche di insistere che a mio avviso erano 2 cose distinte,ma lui addirittura mi ha risposto che p16 è un altro sottotipo di hpv.A questo punto non so quanta fiducia posso mettere i questi 2 dottori specialmente tra un anno quando dovrò fare un altro controllo per eventuali recidive!.Grazie ancora dottore auguro buona giornata.