Stanchezza cronica, cefalea e apatia

Gentili dottori,
da più di un anno e mezzo soffro di un malessere che ne io ne il mio medico di base sono riusciti a identificare o meglio a curare in modo efficace.
Premetto che un anno e mezzo fa mi sono trasferita all'estero per motivi di lavoro. Da quanto vivo fuori ho iniziato a soffrire d'insonnia cronica, che si manifesta soprattutto nelle fasi di addormentamento. Dopo aver consultato il medico di base, questi mi ha prescritto degli antidepressivi (Mirtazapina) e ho cominciato a fare Psicoterapia. L'insonnia ha cominciato ad accompagnarsi ad un perenne stato di apatia e tristezza che caratterizzava tutte le mie giornate, unito a una totale mancanza di energia fisica ed entusiasmo. Dopo circa un anno ho cambiato antidepressivi (Paroxetina) ma il mio umore non è migliorato. Nel frattempo a questi sintomi si sono aggiunti dei pesantissimi dolori alla schiena (soprattutto all'altezza del collo e delle spalle) insieme a mal di testa cronici, che si manifestano durante tutta la mia giornata e mi provocano spesso un forte senso di confusione.
Ho consultato un Ortopedico e da circa 2 mesi faccio Fisioterapia ma non ho visto miglioramenti. Allo stato attuale, dormo circa 6 ore a notte, mi sveglio la mattina con dolori al collo e alla testa che durano per tutto il giorno, e mi sento fisicamente esausta, come se avessi la febbre sempre.
Continuo a fare Psicoterapia, ma il mio umore non è migliorato. Nel frattempo il mio medico italiano mi ha prescritto Xanax, avendo riscontrato una forma di ansia, e questo aiuta un pò il mio sonno, ma in generale ho la sensazione che questi miei disturbi stiano diventando invalidanti, al punto che sto seriamente pensando di chiedere un periodo di malattia a lavoro. Il mio medico di base mi ha consigliato di vedere uno Psichiatra, perchè ritiene che i miei sintomi siano una manifestazione Psicosomatica. Ammetto di essere sempre stata molto ansiosa, e riconosco che il disturbo depressivo è sicuramente presente nel mio caso, ma mi piacerebbe avere un consiglio in merito ai miei sintomi fisici, per capire se sono normali o se potrebbero essere la manifestazione di qualche altro disturbo (ho letto in proposito qualcosa sulla Fibromialgia, e devo dire che mi riconosco in parte dei sintomi menzionati).
Vi ringrazio anticipatamente per la vs. disponibilità.
Cordiali saluti


[#1]
Dr. Serafino Pietro Marcolongo Dietologo, Medico estetico 8,5k 129 67
Gent. utente,

intanto spero che abbia effettuato un controllo della funzionalità tiroidea.

In alternativa, è consigliabile rivolgersi allo specialista Reumatologo per gli approfondimenti del caso.


Cordiali saluti.

Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa