Sangue occulto nelle feci

Buon giorno, mio marito, diabetico, è risultato positivo allo screening per la ricerca di sangue occulto nelle feci. Ha l'abitudine, ogni volta che misura la glicemia circa 4/5 volte al giorno, di succhiare le gocce di sangue che fuoriescono dal dito. Pensa che questo possa aver influito sul risultato dello screening?
[#1]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 12.6k 359 4
No!
Il kit, di ultima generazione, per la ricerca del sangue occulto nelle feci evidenzia solo sangue umano che non ha subito nessun processo digestivo(passando per lo stomaco o per le vie intestinali superiori).
Con i Kit di ultima generazione non è più necessario rispettare particolari norme(evitare di mangiare carne, etc.) poiché la ricerca di sangue occulto nelle feci sfrutta specifici anticorpi diretti contro l' emoglobina umana. Questi test, quindi, sono in grado di evidenziare soltanto la presenza di sangue occulto proveniente dal colon e dal retto, in quando la proteina dell'emoglobina umana, ricercata, non supera indenne il tratto gastrointestinale superiore.
Sanguinamenti del tratto gastrointestinale superiore(esofago, stomaco, duodeno) risultano negativi a tale esame.
Cordiali saluti

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dott. D'oriano, la ringrazio moltissimo per la schiettezza. La colonscopia è stata fissata per il 15 marzo e sto vivendo giorni di angoscia perchè, leggendo su internet, ho visto che i diabetici hanno molte più probabilità degli altri di sviluppare tumori al colon e in generale nell'apparato digerente. Mio marito ha 62 anni ed è diabetico da 20 anni. A parte un pò di stipsi, non ha altri sintomi. Ha fatto lo screening su invito del comune (l'ho fatto anch'io). Il mio timore è che le eventuali pesanti cure oncologiche non siano compatibili con la sua patologia...sto entrando in un tunnel di cui vedo l'uscita! Aiuto!
[#3]
Dr. Giovanni Piazza Chirurgo generale, Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo apparato digerente 464 13
Gentile Utente,
qualcuno cantava....."Siamo fuori dal tunnel"!
Lei ci entra, ma troppo presto!
Allora, calma respiro profondo....e andiamo...
1) Innanzitutto, ringrazi la sua Asl per il test! la prevenzione del cancro del colon-retto è una priorità non una possibilità!
2) la positività al test da sola non rappresenta nulla se.....non integrata da altre procedure!
3) L'ematochezia ( emissione si sangue dall'ano) occulta o palese può essere causata da varie patologie...Benigne in primis maligne in secundis!
4) la pancolonscopia è un atto dovuto quindi attenda l'esito.
5) il rischio generico di contrarre patologia neoplastica nella popolazione mondiale non è diabete dipendente! non ghettizziamo una fetta di popolazione!
Adesso spero di averla tranquillizzata e attendiamo gli esiti noi siamo qui!
Cordialmente

Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#4]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 12.6k 359 4
Gentile Utente.
Non ho altro da aggiungere a quello che le ha scritto il collega Piazza,in maniera chiara e con parole, tranquillizzanti, che condivido.
Cordiali saluti.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie 1000 per i Vs preziosi consigli. Affronterò questi giorni sicuramente con maggiore serenità. Buon lavoro a tutti!
[#6]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 12.6k 359 4
Prego.
Tranquilla.
Ci tenga informati.
[#7]
dopo
Utente
Utente
...e così gli hanno trovato un polipo di 3 cm nel sigma. L'asportazione è avvenuta correttamente, velocemente e facilmente. Fra un mese avremo il referto istologico. Gli hanno anche trovato altri 2 polipi molto molto piccoli in altre zone (non ricordo dove) che pero' non hanno potuto asportare perchè la pulizia dell'intestino era scarsa. Gli hanno quindi consigliato di ripetere la colonscopia fra qualche mese.
Vorrei chiedere:
1) che probabiltà ci sono che un polipo di quelle dimensioni (3cm) risulti benigno?
2) in quanto tempo può essersi formato, visto che mio marito non aveva disturbi (solo stitichezza) nè anemia (essendo diabetico è costantemente monitorato)?
3) nel caso risultasse maligno, gli hanno accennato la possibilità di un intervento chirurgico...di che operazione si tratta?
4) può darsi che la pulizia preparatoria non sia venuta bene (seppur effettuata seguendo scrupolosamente le indicazioni) perchè ostacolata dal polipo ora asportato?
Grazie se vorrete anche questa volta rispondermi. Cordiali saluti
[#8]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 12.6k 359 4
Non si può parlare di probabilità, ma come sappiamo il tumore del colon ha origine da queste neoformazioni, da prima benigne che crescendo diventano maligne.
Adesso il polipo è stato asportato endoscopicamente è sarà analizzato.
Nel caso di trasformazione maligna, se questa non ha interessato la base e d il polipo è stato asportato nella sua interezza, non sarà necessario reintervenire chirurgicamente.
Intervento chirurgico che consisterebbe nella asportazione del tratto di colon sede del tumore.
Un polipo di 3cm di diametro difficilmente crea ostacolo alla pulizia.
Cordiali saluti.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la consueta franchezza.

p.s.
...però,ho paura
[#10]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno...il referto istologico è stato fortunatamente a noi favorevole: materiale analizzato:
1) due frammenti di polipo da 2cm -
2) un polipo da 1,5 cm
3) un polipo da 1,5 cm
tutti classificati come adenomi tubulo villosi con displasia ad alto rischio.
Il medico ci quindi rassicurati: si tratta di formazioni benigne e di stare tranquilli.
Nel foglio della colonscopia c'era però scritto: asportazione 1 polipo da 3 cm
Ho chiesto spiegazioni per questa incongruenza al medico, direttore del centro endoscopico che ha eseguito l'intervento, che dopo qualche istante di perplessità (è anche leggermente arrossito) ha risposto che è tutto ok, il polipo si era frammentato durante l'asportazione, di stare tranquilla, non c'è stato nessuno sbaglio, tanto meno scambio di referti (così avevo dubitato) ecc...
Gli ho posto ripetutamente questa domanda (quella dello scambio) e mi ha sempre tranquillizzata...
Perchè allora il materiale asportato nella colonscopia descrittivamente non corrisponde a quello analizzato dal lavoratorio? Grazie se ancora una volta vorrete rispondermi. Buon lavoro e buona giornata
[#11]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 12.6k 359 4
Contenti per la diagnosi favorevole.
Da quello che scrive possiamo fare solo delle ipotesi: 1) due frammenti di polipo da 2cm -
Saranno questi i frammenti che costituivano il polipo, valutato dall'endoscopista, di 3 cm?
Auguri.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie, quindi esclude anche Lei che ci possa essere qualche errore/scambio?
[#13]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 12.6k 359 4
Non credo!
[#14]
dopo
Utente
Utente
...mi perdoni se insisto..."non credo" significa "non credo ci possa essere stato un errore/scambio" o viceversa? Grazie ancora per la pazienza
[#15]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 12.6k 359 4
Non credo in un errore.

[#16]
dopo
Utente
Utente
GRAZIE1000!!! Approfitto di questo spazio per confermare l'importanza dello screening preventivo e la vicenda che ho descritto ne è la testimonianza
Tumore del colon retto

Cos'è il tumore del colon retto? Test del sangue occulto, colonscopia e altri esami da fare per la prevenzione. I polipi del colon e le altre cause.

Leggi tutto