Utente
Salve Dr,vorrei delle delucidazioni su quanto successo circa un mese fa con la mia ragazza,mi spiego...
In data 07/05 di quest'anno,la mia partner,aveva le mestruazioni e stava usando un assorbente interno.Visto ciò,decidemmo di optare per un rapporto anale,con preservativo.
Durante il rapporto,ruppi il preservativo e me ne accorsi quando,dopo aver eiaculato dentro,uscì fuori.
Uscito fuori,notai sperma colare e mandai la mia ragazza a farsi un bidet togliendo anche l'assorbente e mettendone uno nuovo.
Il 2 Giugno aveva le mestruazioni previste per questa data,ma ha un ritardo di due giorni.
Vorrei chiedere,possibile che sia rimasta incinta in questo modo?L'entrata vaginale era tappata dall'assorbente,poi era nella fase mestruale dove le probabilità di concepimento si abbassano e lo sperma,nell'ano,dovrebbe "perdere la feritilità".Io sono abbastanza tranquillo,ma vorrei chiarimenti più certi.
Attendo risposta,ringrazio con anticipo.

[#1]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Caro amico se hai fatto sesso anale e lei era mestruata e si è lavata, non c'è alcuna possibilità che lei possa essere rimasta in cinta con questa modalità. peraltro è bene rammentare che fin dai tempi remoti è passata l’idea (decisamente errata), che avere rapporti non protetti durate le mestruazioni è sicuro al 100%. Questo perchè ancora oggi c’è quella convinzione che ogni donna ovuli al 14° giorno del ciclo mestruale. Concetto sbagliatissimo. Ovulare al 14° giorno del ciclo mestruale è solo un evento probabile se si ha un ciclo regolarissimo di 28 giorni con una fase luteale di 14 giorni. Ma anche in questi situazioni può sempre capitare per qualche motivo, di ovulare prima ( o dopo ) i giorni previsti. Pertanto ogni volta che inizia una nuova mestruazione noi non possiamo MAI sapere con certezza matematica quando ovuleremo. ma le modalità che hai descritto escludono la possibilità che vi sia stato un transito di spermatozoi nella vagina della tua ragazza a meno che tu non abbia dopo l'eiaculazione avuto un rapporto vaginale. in questo caso gli eventuali spermatozoi presenti potrebbero favorire la fecondazione. comunque sia mai avere un rapporto vaginale dopo uno anel per il rischio di infezioni vaginali
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia