Utente 396XXX
Salve, oggi sono andato dal mio medico, poiché da giorni (circa due settimane) mi sento influenzato, raffreddato, con tosse ecc. Una volta li mi ha visitato le spalle e il torace e mi ha chiesto cose me avesse ricontrato qualcosa di anomalo :se fumassi (la risposta è negativa, non fumo da circa 6 mesi e anche prima non fumavo granchè) se fossi allergico(e non ho saputo rispondere poiché non ho mai fatto le prove) e infine se lavorassi (anche in questo caos negativo poiché sono uno studente), mi sono preoccupato e ho chiesto il motivo e mi ha detto "nulla" passando avanti, adesso mi chiedo perché mi ha fatto queste domande così specifiche? Cosa ha potuto riscontrare? Comunque mi ha dato da fare l'aerosol e detto che era tutto apposto ha anche controllato la gola e ha detto fosse tutto regolare.
Vi ringrazio in anticipo per le eventuali risposte.

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
io non posso auscultarla.
Non abito nella testa del suo medico.
Quindi che lei chieda a me perchè le sono state fatte queste domande è un quesito destinato a rimanere senza risposta.
Che abbia sentito dei sibili? O dei ronchi? O dei rantolini?
Se ha questo dubbio che la tormenta vada domani e chieda spiegazioni: non c'è nulla di male nel farlo. Avrebbe dovuto già essere più esplicito con lui oggi.

Mi faccia sapere se vuole.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 396XXX

Vabe di certo non chiedo di conoscere il pensiero del medico, solo viste le domande fatte abbastanza specifiche in quella circostanza se potesse essere qualcosa di grave, vabe magari domani proverò a contattarlo visto che non ho la possibilità di tornarci, la ringrazio comunque nel caso la aggiornerò.

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Per me ha fatto delle domande per conoscere le sue abitudini.
Diversamente non si sarebbe limitato ad un aerosol.
Resto a disposizione per qualunque ulteriore chiarimento.
Buona guarigione,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 396XXX

La ringrazio di cuore, leggendo la sua risposta mi sono sentito anche più tranquillo, anche perché sono due anni che soffro di vari sintomi, e quindi sono un po in agitazione anche per piccole cose, infatti tutt'oggi sto facendo ancora alcune indagini per trovare la causa, infatti ieri ho richiesto anche una gastroscopia e esami tiroidei, poiché il mio medico ha affibiato all'ansia il motivo dei miei sintomi, e voglio escludere tutte le possibili cose anche perché non avrei motivo di essere ansioso, scusate se mi sono dilungato ma è un periodo molto brutto che sto passando fisicamente parlarne un po mi aiuta a sfogarmi più che altro.

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Si sfoghi pure.

cari saluti,
Dott. Caldarola.