Utente 326XXX
Buonasera, vorrei avere un consiglio per sapere se mi sono "comportata bene" in questa situazione con la pillola.
Prendo Yasminelle, e il mese scorso ad ottobre ho avuto un rapporto non protetto all'undicesima pillola. Non ricordo bene se ho preso la pillola nr. 17, anche se manca dalla confezione, ma essendo fuori casa ed essendo io molto meticolosa, ho timore di non averla presa. Comunque, ho continuato la normale assunzione fino alla fine della scatola, senza avere altri rapporti, ho aspettato 7 gg di pausa e ho poi ricominciato il nuovo blister. Questo mese, per l'appunto, ho avuto un rapporto non protetto sabato scorso all'unidicesima pillola, il primo da quando ho cominciato la scatola.
Volevo sapere se, secondo voi, ho aspettato un lasso di tempo sufficiente per ripristinare (eventualmente, se la pillola non l'avessi presa) la contraccezione, oppure no. Grazie.

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
quando dimentica o pensa di aver dimenticato l'assunzione di una compressa, il metodo migliore è quello che costituisce la seconda ipotesi del bugiardino: la sospensione dell'assunzione della Yasminelle per 7 gg, conteggiando nei sette giorni anche quelli in cui la pillola è stata dimenticata e quindi la ripresa di una nuova confezione.
In tal modo l'efficacia contraccettiva è garantita.
Lei ha un pò modificato lo schema proseguendo l'assunzione, sospendendola per 7 gg e riprendendo un nuovo blister.
Il suo ovaio è comunque funzionalmente inibito, quindi stia tranquilla.
Anche perchè io sono arcisicuro che lei non abbia dimenticato nessuna pillola......
:-))

Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 326XXX

Gentile Dottore,
la ringrazio per la sua risposta. Il problema è che non ho pensato subito "ma ho preso o no la pillola?", il dubbio mi è venuto a distanza di giorni, quando per l'appunto, il blister stava terminando o forse era già terminato.
Sul momento, non avevo dubbi circa la corretta assunzione, anzi, purtroppo non trovandomi a casa la cosa mi ha un po' destabilizzato e insinuato timori. Quindi non avevo neanche pensato di sospendere subito il blister e fare immediatamente la pausa...
E' un mio grande difetto, quello di essere molto insicura, il che mi porta ad avere questi "dubbi esistenziali" che poi mi assillano. Infatti, sto pensando anche di cambiare metodo contraccettivo perchè la cosa sta diventando stressante.

Comunque tornando al discorso principale il fatto che, come dice lei, il mio ovaio sia inibito, mi fa stare più tranquilla in relazione al rapporto avuto questo mese.
Cercherò di fare maggiore attenzione, anche perchè anche questo mese non sarò sempre in casa al momento dell'assunzione e quindi non voglio tornare a disturbarla con un consulto identito a questo :)

Cordiali saluti.

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Cara signora,
le do un consiglio: metta la scatola con le pillole su comodino e la prenda al mattino appena alzata o la sera prima di coricarsi.
Dovunque si trovi.
Non avrà problemi "esistenzialistici" così.
Anche perchè se le dovessero ancora venire, c'è da preoccuparsi che lei abbia una tendenza al disturbo ossessivo - compulsivo che non è certo pertinenza del Ginecologo.
;-)

Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.