Utente
Buongiorno! Tre settimane fa ho avuto un virus intestinale forte. Dopo due settimane ho preso un'influenza (ho la figlia che purtroppo mi porta a casa di tutto dall'asilo) e non mi sono più ripresa! Ho febbre da 13 giorni, è stata intermittente e mai alta...Un paio di giorni non l'ho avuta, un giorno ho avuto 38,5, poi sempre sotto i 38 è solo di pomeriggio/notte. Tre giorni fa mi è venuta una forte sinusite e subito dopo otite e ho iniziato l'antibiotico. Ho preso il Clavulin, che sapevo già mi avrebbe dato problemi di diarrea, ma non così grave! Dopo la seconda bustina ho iniziato ad avere diarrea liquida e oggi non si arresta. Ho avvisato la dottoressa che mi ha cambiato antibiotico. Mi ha prescritto Claritromicina, che dovrei prendere stasera. Sinceramente ormai son spaventata dal continuare a stare male e inizio seriamente a pensare di avere qualcosa di grave! L'alternativa"meno grave" è che io abbia un grosso abbassamento delle difese immunitarie. Voi cosa ne pensate?
E soprattutto cosa devo fare con la diarrea?
Possibile che questo nuovo antibiotico mi crei lo stesso problema? Quando dovrebbe arrestarsi?
Tenete anche conto che già parto molto sottopeso e che il virus intestinale già mi aveva fatto perde ulteriori due kg...Ora se continuo così ne perdo ancora!!!
Ho veramente paura di non riprendermi.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la Claritromicina non è la sostituzione migliore nel caso di diarrea da antibiotici: tutt'altro!
E' noto che tutti i macrolidi tendono a dare diarrea e disturbi gastrointestinali in genere.
Se proprio l'antibiotico è necessario o si ricorre alle forme iniettabili o si può provare con l'associazione Trimetopim/Sulfametossazolo che in genere è meno impattante sul microbiota.
Oppure, tra gli iniettabili si scelgono gli aminoglicosidi che a livello intestinale non alterano la flora batterica significativamente.
Ma queste cose una dott.ssa dovrebbe saperle: oppure ha tolto via dal piano di studi per la laurea la farmacologia clinica e le malattie infettive?!
Inoltre una febbre che dura da 13 gg va indagata per una verosimile origine virale: Mononucleosi, Citomegalovirosi... che i bambini spesso contraggono in forma pauci/asintomatica e che portano in casa dove gli adulti si ammalano.
La stessa otite non è detto che sia batterica: potrebbe essere virale e dunque l'antibiotico superfluo. Un medico dovrebbe saper usare l'Otoscopio e avere i rudimenti per una prima valutazione di quello che vede.
La medicina è bella per questo: sennò si va per campi che è un mestiere dignitosissimo a contatto con la terra, evitando anche lì di fare pasticci.
Altro non posso dirle telematicamente: parli con la sua curante e faccia almeno un emocromo.
Per la diarrea non esiti ad assumere dosi piene di probiotici, il Saccharomyces Boulardii è un ottimo lievito intrinsecamente resistente agli antibiotici e ostacola la crescita della Candida, e se la diarrea dovesse continuare ad eseguire una coprocultura per la ricerca di specie patogene o di Clostridium difficile da trattare subito ed in modo opportuno.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Ops, ho appena preso il nuovo antibiotico! Non so mai quanto fidarmi del mio medico di base... Adesso che faccio? Non posso sospendere l'antibiotico da sola, tanto più se l'ho appena cambiato! Provo a vedere come va domani? Cosa mi consiglia di fare?
Io farei anche un emocromo in privato...
Intanto grazie, magari avessi un medico più attento, come lei...

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Continui l'antibiotico.
ma prenda insieme un probiotico.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#4] dopo  
Utente
Dopo quanto dovrebbe cessare la diarrea dopo il cambio di antibiotico?
Stamattina ho anche moltissima nausea che per ora mi impedisce di prenderlo. Vorrei capire cosa fare se anche oggi continua o peggiora la diarrea o si somma la nausea o spero non il vomito!?
Grazie

[#5]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Signora,
le ho detto ieri che la Claritromicina è molto disturbante per l'apparato digerente anche se resta un ottimo antibiotico.
Ma non era quello indicato nel suo caso in sostituzione dell'Ampicillina.
Chieda alla dott.ssa se può sospendere la terapia e continuare solo con un probiotico ad alto dosaggio.
Di più per via telematica non posso dirle.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#6] dopo  
Utente
Grazie. È quello che ho fatto, sono andata dal medico di turno e mi ha detto di sospendere l'antibiotico, perché stò troppo male (diarrea e molto dolore allo stomaco)... Ora spero vivamente che si risolva tutto, senza avere bisogno di ulteriori antibiotici, avendo interrotto così la cura.

[#7]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Ne prendo atto.
Mi faccia pure sapere, se vorrà
Buona domenica,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#8] dopo  
Utente
Buona sera, purtroppo stasera mi è tornata la febbre...
Che cosa mi consiglia di fare (ovviamente sentirò anche il medico domani).
Soprattutto vorrei sapere se può essere pericoloso aspettare finché non riprendo un antibiotico, può il batterio essere più forte e causarmi qualcosa di grave?
Sono terrorizzata dalla meningite e so che può partire anche da una sinusite o otite...

[#9]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Scusi Signora.
qui il problema è capire perchè lei ha la febbre.Non prendere antibiotici a go - go.
Ha un focolaio broncopneumonico? Una infezione intestinale?
Ha influenza? Una mononucleosi? Un'infezione urinaria?
Questi sono aspetti che deve gestire il suo curante non posso farlo io per via telematica, e lei che è intelligente lo capisce bene.
Oppure se non li sa gestire la Dott.ssa si rivolga ad un altro medico ma che sia in carne ed ossa.
Laci stare la meningite che non c'entra nulla.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#10] dopo  
Utente
Sì, capisco bene che non mi può dire cosa fare, ma ha risposto perfettamente a quello che volevo...Cioè è meglio capire cos'ho prima di continuare a prendere antibiotici a caso... Purtroppo ho già chiesto alla dottoressa di farmi fare prima le analisi, ma la risposta è stata che con un'infezione in atto, l'emocromo viene sfalsato e quindi non chiaro... Sinceramente credo farò le analisi in privato e andrò anche dalla dottoressa dopo... Almeno quelle sono fatte...Le avessi fatte per conto mio giorni fa, ora avrei già la risposta!
Poi mi interessava essere tranquillizzata sulla meningite, visto che leggo che è una complicazione sia della sinusite, che dell'otite...che io ho e che se fosse batterica, al momento non stò curando...
Grazie, è molto gentile

[#11]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Buone cose!
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno. Ho i risultati delle analisi che ho deciso da sola di fare. Dal tampone nasale è risultato l'haemophilus influenzae.
Quindi le mie paure sulla meningite non erano così tanto errate immagino!
I giorni scorsi, prima di avere i risultati, io ho deciso di provare l'omeopatia e per ora stò meglio. Attualmente non ho febbre, non ho più sintomi di sinusite e nemmeno muco dal naso; gli unici sintomi lievi che ho sono un po'di orecchie tappate e mal di gola quando dormo.
Questo vuol dire che sto guarendo e che quindi non necessito più di antibiotici?
Inoltre volevo sapere i rischi per mia figlia, che ovviamente è sempre stata a stretto contatto con me e non è vaccinata (in Veneto non c'è obbligo e siamo molto informati sull'argomento).
Grazie

[#13]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
l'Haemophilus Influenzae si trova in tutti i nasi e la sua barriera emato encefalica è sufficientemente resistente per evitare che passi nel SNC
Non è mica una neonata....
Se teme per la Bambina la faccia vaccinare contro questo germe.
Lei è guarita nonostante l'Omeopatia e non necessita di ulteriore terapia antibiotica o di altro genere.
Buon week - end,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola