Tachicardia, extrasistoli, dolore muscolare, epigastralgia

Salve, ho 18 anni. È da un mese che non riesco più a vivere bene. Il tutto è iniziato i primi di luglio, una sera ho avuto un attacco di panico e sono corso al pronto soccorso. Mi hanno fatto analisi del sangue, EGC e ecocardiografia ma era tutto a posto, così mi hanno mandato a casa dicendo che era ansia. Nei giorni successivi ho continuato a stare male fino al successivo attacco di panico e accusavo anche un forte dolore allo stomaco (soffro un po di gastrite e prendo esomeprazolo da 40 ogni mattina), sono corso al pronto soccorso, mi hanno fatto le analisi del sangue, era tutto a posto e hanno dato di nuovo la colpa all'ansia, prescrivendomi tranquirit. Per qualche giorno sono stato bene, finché una notte mi si gonfiò una tonsilla e non riuscivo a respirare bene, il dottore disse che non era neanche una tonsillite. Alcuni giorni dopo ancora ho iniziato a sentire una strana sensazione al petto, per 3 giorni. Era una sensazione di fastidio costante ed extrasistoli continue, non potevo fare alcuno sforzo e l'ultima sera ebbi un'altro attacco di panico perché non riuscivo neanche a stare seduto perché mi prendevano 4 extrasistoli di seguito. Quella volta non andai al pronto soccorso. Il giorno dopo la situazione sembrava essersi calmata, e questo fino due giorni fa. Ho iniziato ad avere mal di testa e una sensazione di pesantezza, non ci feci molto caso. Tuttavia ieri ero stanchissimo, senza forze, così mi sono addormentato e al risveglio mi faceva male un piede, un braccio braccio e una mano. Oggi mi sono svegliato ancora più stanco di ieri, riesco a malapena ad alzarmi dal letto, ho gli occhi e gli arti pesanti, mi si incrocia la vista, mi tremano le mani, ho il respiro affannato, mi fa male la schiena. La cosa strana è che quando compare un sintomo nuovo quello vecchio scompare. Non so che fare, è possibile che tutto ciò sia dovuto all'ansia e allo stress, i dottori mi hanno sempre detto così, ma vorrei qualche altro parere.
[#1]
Dr.ssa Vincenzagiulia Luppino Medico di medicina generale 22 2
Gentile utente,
vista l'esecuzione sia di esami ematochimici sia di ECG ed ecocardio che si sono rivelati nella norma, è altamente probabile che i suoi sintomi siano legati a somatizzazione ansiosa.
Il che non vuol dire che non esistano, sono sintomi reali che la fanno davvero star male, la cui causa però non sembra essere una patologia del corpo ma sembra legata ad una condizione psicologica di stress ed ansia, il che non solo è possibile, ma è anche molto più frequente di quanto lei immagini.
Pertanto la inviterei, dato che ha già effettuato degli esami medici, a rivolgersi ad un collega psichiatra psicoterapeuta che possa aiutarla ad individuare le cause di questo problema ed a porvi rimedio.
Saluti,

Dr.ssa Vincenzagiulia Luppino

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa