Utente 700XXX
Buonasera. Da qualche tempo soffro nuovamente di extrasistole frequenti e dolori toracici. Negli ultimi mesi ho fatto diverse visite cardiologiche con ecg, ecocardiogramma ( l'ultimo martedì scorso) e holter 24h. I diversi cardiologi mi hanno detto che il mio cuore è sano e, peraltro, durante holter sono ne state rilevate pochissime. L'ipotesi formulata è che siano correlate principalmente alla mia ernia iatale col reflusso e ad uno stato ansioso. Normalmente però si presentano singole e con più frequenza la sera sdraiata a letto, appena inizio a camminare velocemente o piegandomi in avanti. Venerdì scorso però ho fatto una gastroscopia di controllo e il mattino a digiuno prima dell'esame ho avuto una sequenza di extrasistole che pareva non finire mai mentre guidavo (quindi non con stomaco pieno o nelle condizioni "solite"). Il mio quesito è questo: devo ripetere l'holter o fare altri approfondimenti? Questi episodi chiaramente mi mettono in uno stato di agitazione e ansia per il timore di averne altre.
Ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
È probabioe, da cio che dice, che l ernia jatale le crei problemi.
Ma smetta di essere preoccupata per delle,banalita.

Un ansiolitico potrebbe sicuramente esserle utile

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 700XXX

La ringrazio. Sto già prendendo dello xanax, ma evidentemente non è sufficiente. Venerdì in particolare non l'ho preso prima dell'esame gastroenterologico.
Buona serata

[#3] dopo  
Utente 700XXX

Buonasera,
Visto che non mi tranquillizzavo, ho deciso di rifare un holter 24 h. Il referto riporta "ritmo sinusale con normale conduzione A-V, rare extrasistoli ventricolari (inerpolate) e sopraventricolari. No pause patologiche". Rispetto all'holter che ho effettuato in precedenza, ho notato valori maggiori. Nella sezione del referto relativa all'aritmia in particolare, per le sopraventricolari sono indicati:
S-run 1 (9 beats, 71 bpm)
S-couplet 1
S-single 14.
Nel totale dei battiti invece, oltre a quelli normali, ci sono:
VPC 2 beats
SVPC 25 beats
Other beats 1139.
Posso considerarli comunque valori non preoccupanti o è opportuno fare ulteriori accertamenti?
Ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
È un holter normale anche se purtroppo letto in automatico e non refertato da un cardiologo
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente 700XXX

La ringrazio. Provvederò a sottoporlo al mio cardiologo.
Buona serata

[#6] dopo  
Utente 700XXX

Mi scusi se la contatto nuovamente. Ieri ho fatto vedere, tra l'altro, l'esito dell'holter al mio curante e abbiamo parlato delle extrasistoli e dei frequenti dolori toracici (retrosternali e sotto seno sx) e intrascapolari che mi assillano in questi giorni. Mi è stato suggerito un ecg sottosforzo per completare il quadro. L'indicazione fornitami è stata di rivolgermi al pronto soccorso in caso di dolore sternale costante con sudorazione e fame d'aria. Questi sintomi in parte li ho già avuti e li ho tuttora con dolore che non è costante ma a fasi, durante la giornata: si presenta in modo acuto e dopo mi sento spossata, con nausea e sensazione di mancamento, ma temo che incidano l'ansia e il reflusso.
La domanda è se un infarto possa determinare sintomi simili ai miei peraltro presenti per più giorni. Volevo evitare di andare in pronto soccorso per una situazione non di reale emergenza…
La ringrazio per la pazienza e l'attenzione concessami sinora.
Buona giornata

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Un ecg sotto sforzo certi non fa male e forse la tranquillizzerebbe

Se vuole ce ne faccia sapere L esito
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 700XXX

Buongiorno.
Ho eseguito ecg sotto sforzo da quale non è emerso nulla di anomalo. Mi è stato quindi ribadito di stare tranquilla e non pensare alle extrasistole.
I dolori toracici con senso di oppressione tuttavia permangono (sia nella zona retrosternale che sotto il seno destro) e le extrasistole sono marcatamente evidenti soprattutto la sera (misurando la pressione con macchina digitale viene spesso rilevato simbolo aritmia).
A parte il fattore ernia iatale e l'ansia, secondo Lei, tenuto conto dei controlli già effettuati, posso quindi escludere cause cardiache?
La ringrazio per la pazienza.

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
A questo punto può escludere con certezza l origine cardiaca dei suoi sintomi

Arrivederci

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 700XXX

La ringrazio davvero per la disponibilità dimostrata. Buona giornata

[#11] dopo  
Utente 700XXX

Buon pomeriggio. Approfitto della Sua disponibilità per chiederLe ancora questo. Negli ultimi giorni le extrasistole sono molto frequenti e accompagnate da pressione bassa con sensazione di mancamento o, in altri momenti, da tachicardia.
Secondo Lei rischio problemi a non prendere betabloccanti o posso sperare che prima o poi il problema si risolva da sé? È il caso di ripetere holter?
La ringrazio anticipatamente.

[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non rischia niente.
Se ha molto fastidio il suo medico le potra consigluiare piccole dosi di beta bloccante

Arriveedrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#13] dopo  
Utente 700XXX

Buongiorno, Le scrivo nuovamente perché in questi giorni , misurando spesso la pressione sanguigna perché mi sento particolarmente debole, ho notato che mi compare il simbolo dell'aritmia parecchie volte ( stamattina almeno tre volte). Mi è stato detto che è correlato alle extrasistole. Ho notato in particolare che compare se misuro la pressione da sdraiata o magari subito dopo aver fatto le scale (con valori pressori nella norma). È preoccupante o rientra nella tipicità delle extrasistole?
La ringrazio anticipatamente.

[#14] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sono banali extrasistoli senza significato.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza