Utente 557XXX
Buongiorno a voi, scrivo qui per ricevere un consulto medico riguardante una patologia abbastanza grave che ha colpito mio padre.
Lui ora è ricoverato all'ospedale di Medicina Universitaria di Foggia.
Abbiamo scoperto la cerrosi tramite un ernia ombelicale che si è strozzata ed e stato sottoposto a due interventi chirurgici e da li ha preso un infezione/virus al sangue (l'intrvento è stato effettuato all'ospedale di San Giovanni Rotondo), dopodichè è stato dimesso e dopo una settimana la situazione si è aggravata, si è sentito male ed è stato trasportato a Foggia.
Effettuando le analisi è stato rilevato un livello di ammonio pari a 200.
Ora lui è tutto gonfio, specialmente piedi e gambe, sembra irriconoscibile.
Sembra che non è capace di intendere e volere, in quanto a volte non ragione con la testa, sembra che il cervello abbia avuto qualche lesione da tutto ciò.
Vorrei sapere da voi se si puo guarire, se l'ospedale di Foggia è capace, se insomma, tutto questo si puo risolvere.
Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le informazioni fornite sono pochissime.
Probabilmente suo padre è in fase di scompenso cirrotico che prende il nome di EPS (Encefalopatia Porto Sistemica).
La terapia di tale stato (parzialmente reversibile) è semplice e rapida ed è alla portata di qualsiasi reparto di medicina.
Ovviamente quanto detto è pura teoria in quanto non abbiamo alcuna informazione circa il reale stato di suo padre.
Si affidi ai curanti.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia