Senso di debolezza prima di pranzo

Buonasera... dalla scorsa estate avverto ogni tanto poco prima di pranzo (4 ore dopo aver fatto colazione) debolezza, pallore e palpitazioni.
Credo siano dovuti ad un calo di zuccheri perchè mentre mangio vanno a scemare.
Da cosa può essere causato questo calo di zuccheri?
Può essere sintomo di glicemia alta?

Ringrazio anticipatamente chi risponderà.
[#1]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta 1,4k 39
Gentile ragazzo,
un calo del livello di zuccheri nel sangue dopo quattro ore dalla colazione e'ragionevole, tanto piu' in rapporto al tipo di colazione.
Ad esempio se il primo pasto della giornata e' esclusivamente composta da carboidrati, il calo della glicemia sara' piu' rapido e marcato, a seguito di un maggiore picco insulinico successivo alla loro introduzione.
Cio' non e' di per se' indice obbligatorio di alterazioni consolidate del metabolismo degli zuccheri, ma comunque rappresenta un campanello d' allarme che dovrebbe spingerla a programmare una valutazione complessiva del suo assetto metabolico.
In conseguenza di quanto emergera' sara' consigliabile provvedere ad una regolarizzazione della sua dieta giornaliera.
Il tutto andra' seguito da un medico di sua fiducia.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottor Biondani...di solito faccio colazione con una bella tazza di latte con un pò di caffè e biscotti. Programmare una valutazione complessiva del mio assetto metabolico vuol dire fare le analisi del sangue? Comunque ieri ho dimenticato di scrivere che prendo ogni mattina,prima di colazione,esopral da 20 mg,non so se può essere un'informazione utile. Grazie ancora.
[#3]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta 1,4k 39
Gentile ragazzo,
valutare l'assetto metabolico significa effettuare prima una visita di persona presso un medico di sua fiducia che potrà poi provvedere a consigliarle gli accertamenti necessari per completare il suo quadro clinico.
La colazione che lei fa quotidianamente è per l'appunto essenzialmente a base di carboidrati e quindi particolarmente a rischio di ipoglicemia successiva.
L'esomeprazolo che assume non influisce sui sintomi che lei descrive.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottor Biondani, volevo porle un'ultima domanda: se quei sintomi dipendessero dalla colazione "sbagliata" non sarebbero dovuti comparire molto prima della scorsa estate? Praticamente da una vita faccio quel tipo di colazione. Grazie.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Può essere che il mio organismo ha reagito solo da poco a questa abitudine non proprio corretta?

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa