Utente
Buonasera,
Ho un problema da esporvi, spero in una risposta celere... vi ringrazio anticipatamente.


Ho fatto alcune analisi in quanto ho avuto alcuni episodi da incubo ovvero appena dopo pranzo e/o cena mi fuoriescono dei pomfi dislocati in tutto il corpo (specialmente schiena e braccia).
Dalle analisi è emerso che PRIST IgE è negativa mentre alcuni valori dell’emocromo sono al di sotto del valore minimo, di seguito elencati:

HgB-emoglobina (Risultato 10, 8) Rifer.
(11, 5-16, 5)
Hct-ematocrito (Risultato 33, 4) Rifer.
(36-47)
MCH-contenuto emoglobinico med.
(Risultato 24, 6) Rifer.
(27-32)

In funzione a quanto descritto sin ora tengo a precisare che ogni qualvolta vado ad evacuare immediatamente avverto un senso di spossatezza, debolezza al punto da andare necessariamente a stendermi in quanto le gambe le sento debolissime ed inoltre avverto respiro corto e dolori al petto (sono ipocondriaco)

Il medico curante mi ha fatto prescritto ulteriori analisi (ferro-ferritina-vitamina B12 ecc...)
Leggendo su Google i risultati della ricerca in merito ai pomfi e valori bassi sull’emocromo è emerso addirittura l’ipotesi Leucemia

Da questi esiti ricerca mi è salita una forte ansia... potete immaginare... mi aiutate per favore??
?
Vi Prego!
Secondo voi potrebbe essere possibile?
O devo lasciar stare Google?


Ancora Grazie di vero cuore

[#1]  
Dr. Fabio Guerrini

20% attività
20% attualità
0% socialità
CORSICO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Non dico che non abbia nulla ma se i restanti valori dell'emocromo vanno bene, in particolare i leucociti e le declinazioni in granulociti, linfociti, ecc., difficile pensare alla patologia che lei ha ricavato dalla consultazione di pagine internet. Che possa star male dopo essere andato in bagno, può anche dipendere da una crisi vaso vagale correlata al contesto della evacuazione. Comunque immagino che il suo medico di medicina generale possa aiutarla, anche per le manifestazioni cutanee di cui ha raccontato. Ma cerchi di affrontare la questione con meno apprensione se riesce.
Dr. fabio guerrini