Utente
Gentili Dottori, sono un nragazzo di 27 anni che da quasi 3 anni ha seri problemi gastrointestinali.
Tutto è iniziato sul finire di ottobre 2018, quanto una notte e per quasi un anno, ho avuto un orticaria tremenda in tutto il corpo, caratterizzata da striature lunghe e sopraelevate.
Accompagnata da tremenda gastrite e scarsa evacuazione.
Tutto è stato tenuto sotto controllo cercando di mangiare leggero e senza glutine e lattosio per sospetta intolleranza, anche se poi tramite esami risulta che non sia intollerante.
Ho passato questi 3 anni tenendomi a galla... con digiuni e cibi leggeri.
Non sono però più tornato quello di un tempo.
Ogni tanto ho piccoli fastidi alla pelle quando il mio stomaco da problemi.
Le mie feci sono molto molli anche se ben formate e di colore giallo oppure molto scure.
Talvolta faccio diarrea.
In questo periodo è tornata la problematica per pur senza orticaria violenta come quella di 3 anni fa.
Ho una sensazione di bruciore erodente nel lato sinistro dell addome, e senso interno di indolenzimento, e degli spasmi a intermittenza localizzati nella zona che talvolta si ripercuotono in mioclonie leggere.
Che sia coinvolto anche il nervo vago?.
Ad ogni modo, ho continuamente una sensazione di bruciore che parte dalla parte anteriore dell addome sinistro, priro al termine delle costole e scende.
Non posso nemmeno dormire sul fianco sinistro che altrimenti gli acidi notturni vanno a irritare questa zona.
Nelle feci molto raramente ho un po di sangue vivo, una striscia.
Che possa essere un emorroide visto che ho a volte dopo l evaquazione del bruciore all ano in virtù delle dimensioni delle feci?
E per concludere ho una minzione super frequente ed abbondante, e quando bevo è come se dessi più fastidio al problema.
Premetto che non sono bevitore di nessun tipo di alcolici o altro. Bevo solo acqua naturale. Con un PH il più alcalino possibile.

Volevo chiedervi se può trattarsi di un tumore... come un linfoma o qualche altra cosa come un cancro del colon o un altro male del intestino.
Mi sto attivando per fare sia gastroscopia che colonscopia.
Secondo voi però nell arco di 3 anni non avrei al contempo dovuto manifestare problemi sempre crescenti?
Vi prego di darmi un vostro parere.


Cordialmente

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Possibile che lei veda solo tumori ? Ha una sintomatologia generica ed aspecifica, ma non pensi a cose gravi.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Salve Dott. Cosentino. Sono felice che lei mi abbia risposto. Qualche anno fa proprio lei mi aiutò molto tramite una risposta che diede ad un altro paziente del web in merito a problemi legati a difficoltà a respirare, e orticaria legati a disturbi gastrici. Erano le mie stesse sintomatologie. Purtroppo ho paura di avere un tumore gastrointestinale per via della permanenza di questo disturbo. Se presso dove ho il fastidio interno non ho dolore comunque. Da un lato penso che se si trattasse di un tumore dovrei essere già morto nell aeco di 3 anni. E avere una progressione dei sintomi e non periodi di diciamo relativa quiete. Ho notato una cosa che vorrei mettere alla sua attenzione. In questo quadro ho anche delle tonsille criptiche, che producono spesso dei tonsilliti. Ho notato che quando le tonsille sono piene di questo materiale anche i miei problemi si acuiscono. Potrebbe esserci una correlazione tra tonsille, e intestino e eventuali cariche batteriche da loro prodotte?

Per il resto... continuo ad avere paura di avere un tumore appunto.

[#3] dopo  
Utente
Salve Dott. Cosentino. Le scrivo per dirle che sto facendo accertamenti. A livello cutaneo il dermatologo mi ha diagnosticato una malattia autoimmune. Una morfea a colpo di spada. Sulla testa. Adesso sto andando a fare visita per i problemi intestinali. E poi farò la colonscopia. Ieri sono andato di corpo e nelle mie feci c era sangue. Come da qualche tempo a questa parte. Dopo essere andato di corpo ho avuto sensazione di nausea. Ho avuto anche bruciore anale. Sono comunque stitico da qualche tempo. Oggi non ho mangiato a pranzo per inappetenza. Sotto il costato sinistro percepisco una sensazione fastidiosa e e spasmi. Da lì ha origine la mia sensazione di nausea. Ho paura di avere un brutto male. Anche perché toccando il lato sinistro del fianco, sotto le costole, sentì che l intestino ha una forma diversa. Una zona di gonfiore.... non vorrei si trattasse di una neoplasia....

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dott.Cosentino. le scrivo per dirle che ho eseguito la colonscopia. Di seguito le mando il risultato della biopsia.

MATERIALE ESAMINATO A) BIOPSIA ILEO, B) BIOPSIA COLON DESTRO, C) BIOPSIA COLON TRASVERSO, D) BIOPSIA COLON SINISTRO, E) BIOPSIA RETTO.

-ESAME ISTOLOGICO: A) Minuti frammenti di mucosa ileale sede di discreto infiltrato linfogranulocitario con granulociti neutrofili, fenomeni di criptite e tessuto di granulazione attivo.

B) Minuti frammenti di mucosa colica sede di edema, modesto infiltrato linfoplasmacellulare con granulociti eosinofili, stravasi ematici, non evidenza di criptite, di fenomeni di deplezione mucinica e distorsione ghiandolare.

C-D) Minuti frammenti di mucosa colica sede di edema, modesto infiltrato linfoplasmacellulare con granulociti eosinofili, talvolta in atteggiamento nodulare, non evidenza di criptite, do fenomeni di deplezione mucinica e distorsione ghiandolare.

E) Minuti frammenti di mucosa di grosso intestino sede di edema, modesto infiltrato linfoplasmacellulare con granulociti eosinofili, talvolta in atteggiamento nodulare, non evidenza di criptite, di fenomeni di deplezione mucinica e distorsione ghiandolare.

Il quadro morfologico appare compatibile con il sospetto clinico di "Malattia di Crohn ileale"

Sulla base di questo lei cosa pensa dottore? La ringrazio per la sua attenzione.

PS è quindi da escludere un tumore ???

[#5] dopo  
Utente
Gentile Dott. Cosentino, non volevo farla alterare, volevo anzi attirare la sua attenzione richiedendo un nuovo consulto. Per cortesia, non volevo creare malintesi, speravo solo che non una segnalazione nuova mi avrebbe notato di più visto che non mi aveva più risposto. Le porgo le mie scuse se ho agito in modo scorretto in modo involontario. Mi creda. Riconosco di essere sicuramente pesante. Però la verità è che ho paura... purtroppo ho spesso internet fa gelare il sangue... e siccome molte patologie si assomigliano io da mero ignorante sono vittima del dubbio di avere cose tremende. Vorrei quindi un suo parere su questo mio referto. In quanto io ho sempre un disturbo al lato sinistro e si parla si Crohn in sede ileale. Come mai io ho avuto per lo più disturbi in sede del colon discendente nella zona splenica ? Per il resto, sulla base di questo referto, non avendo trattato questa malattia da almeno 7anni, secondo lei, che gravità ha raggiunto?

Mi scusi ancora e la ringrazio sempre. Spero che da quì in poi riprenderemo come se nulla fosse successo.

La saluto grandemente in attesa di un suo riscontro.

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tranquillizzi, bisogna solo aspettare l'esito istologico per avere eventuale conferma di Crohn. Niente tumore.

cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Gentile Dott. Cosentino, di seguito riporto l'esito dell esame istologico della mia colon.

"MATERIALE ESAMINATO A) BIOPSIA ILEO, B) BIOPSIA COLON DESTRO, C) BIOPSIA COLON TRASVERSO, D) BIOPSIA COLON SINISTRO, E) BIOPSIA RETTO.

-ESAME ISTOLOGICO: A) Minuti frammenti di mucosa ileale sede di discreto infiltrato linfogranulocitario con granulociti neutrofili, fenomeni di criptite e tessuto di granulazione attivo.

B) Minuti frammenti di mucosa colica sede di edema, modesto infiltrato linfoplasmacellulare con granulociti eosinofili, stravasi ematici, non evidenza di criptite, di fenomeni di deplezione mucinica e distorsione ghiandolare.

C-D) Minuti frammenti di mucosa colica sede di edema, modesto infiltrato linfoplasmacellulare con granulociti eosinofili, talvolta in atteggiamento nodulare, non evidenza di criptite, do fenomeni di deplezione mucinica e distorsione ghiandolare.

E) Minuti frammenti di mucosa di grosso intestino sede di edema, modesto infiltrato linfoplasmacellulare con granulociti eosinofili, talvolta in atteggiamento nodulare, non evidenza di criptite, di fenomeni di deplezione mucinica e distorsione ghiandolare.

Il quadro morfologico appare compatibile con il sospetto clinico di "Malattia di Crohn ileale" "

Dottore, volevo chiederle cosa ne pensa e a quale stadio della malattia inquadra questo referto.
V

Volevo chiederle inoltre le se è possibile associare ai disturguenti cose.

Il mio medico di base ieri, mi ha detto che si procederà sicuramente anche nel farmi un esame come risonanza o simili per vedere se ho delle fistole. Ma le fistole avendo fatto la colon, non sarebbero dovute essere individuate?

Inoltre volevo chiederle se è normale come sintomatologia del Crohn avere anche delle fascicolazioni, talvolta localizzate nell intestino ma spesso anche alle gambe. Noto che sono più presenti quando sono più infiammato. E poi il bisogno frequente di urinare. Perché ho spesso questo stimolo. Come se avessi tipo cistite.

In attesa di un suo riscontro la saluto grandemente

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è possibile fare diagnosi certa di crohn
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it