Oddio scoppio!!!!!!!!!!!!

Mi chiamo Matilde,ho 53 anni e abito a napoli.
Da un periodo di tempo,circa 5-6 mesi,avverto un senso di gonfiore all'addome (da premettere che sono in menopausa dall'eta' di 38 anni) con delle relative fitte avvolte molto dolorose e che in alcuni casi mi portano anche mal di stomaco.
Ho fatto esami di routine e mi hanno detto che ho la colite spastica
Ma di cosa si tratta? tutti mi dicono che e' cosa di poco conto ma ahime quando i dottori dicono queste parole e' li' che ti devi preoccupare!
voi penserete"perche' questa donna dovrebbe credere proprio noi?"
domanda giusta ed esatta ma e' da parecchio che navigo sul vostro sito e leggo tante cose e forse contrariamente a quello che dico mi ispirate fiducia e vorrei un consiglio su cosa fare!!!!!!!!!!!!!!un saluto a tutti
[#1]
Dr. Lucio Piscitelli Chirurgo vascolare, Chirurgo generale, Chirurgo d'urgenza 6k 228 22
Il "senso di gonfiore" rappresenta un sintomo piuttosto aspecifico, che andrebbe messo in relazione anche ad altri segni clinici (tipo di digestione, abitudini o variazioni dell'alvo, ecc.). I cosiddetti "esami di routine" (immagino esami ematochimici) non possono in questo caso essere di grande aiuto, ma soprattutto non sono in grado di far porre una diagnosi definitiva di "colite spastica". Sarebbe necessario, con un pò di pazienza, condurre una anamnesi (storia clinica) accurata e un esame clinico attento; solo in seguito, se necessario, saranno prescritti accertamenti di tipo strumentale.

Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#2]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 9,4k 282 2
Cara Matilde
La sindrome dell'intestino irritabile(colite spastica) è un complesso sintomatologico che comprende dolore addominale ed irregolarità dell'alvo e altri sintomi addominali, meteorismo con senso di gonfiore addominale, borborigmi,nausea dovuti ad alterazioni motorie funzionali del colon.Nell'intestino irritabile, generalmente, si alternano periodi di diarrea, di stipsi e di normalità nella evacuazione La diagnosi di sindrome del colon irritabile è essenzialmente clinica cioè basata sull'anamnesi,presenza dei sintomi da molti anni e loro accentuazione in corrispondenza di stress emotivi o fisici e sulla normalità della visita medica e di eventuali esami di laboratorio praticati.
Se i sintomi suddetti si presentano, per la prima volta, dopo i 40 anni, o quando questi variano improvvisamente, è indicato sottoporre il paziente ad indagini atte ad individuare l' esistenza di patologia organica del colon :clisma opaco a doppio contrasto, colonscopia.
La sindrome da intestino irritabile è cronica con periodi di riacutizzazione sintomatologica e fasi di quiescenza.Saluti Dott. Giuseppe D'Oriano




Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#3]
Attivo dal 2006 al 2008
Oncologo, Medico legale
Gentile utente

la descrizione dei suoi sintomimi porta a fare diagnosi di colon spastico, patologia infiammatoria a carico del colon che accomuna molte donne ansiose come mi sembra di intravedere dalla sua tipologia caratteriale.
Non e' preoccupante e va corretta con l'alimentazione e farmaci assunti periodicamente per prevenire i disturbi dell'alvo e l'agia del gastroenterico che si annoverano quali sintomi salienti di questo disturbo stagionale.
Come esami diagnostici le consiglio oltre alla colonscopia un valido esame anamnestico in unita' di gasroenterologia.
Cordialmente

DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
[#4]
Dr. Attilio Nicastro Chirurgo d'urgenza, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 461 5
Cara Matilde,
senza alcun dubbio deve rivolgersi ad uno specialista! Le consiglio comunque di effettuare una colonscopia totale, questo non per accertare la presenza o meno della "colite spastica", ma per confermare che i suoi disturbi non sono legati ad altre patologie del colon che con maggiore frequenza sono presenti nelle persone della sua età.
Cari saluti
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it

[#5]
Dr. Giovanni Piazza Chirurgo generale, Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo apparato digerente 465 16
Gentile Matilde,
credo che per evitare danni collaterali da scoppio!
si debba rivolgere ad un collega gastroenterologo.
Mi permetto di chiederle quale sia la sua dieta,il suo peso, e la sua attività fisica.
Ci aiuti ad aiutarla.
Cordialmente Dr.Giovanni Piazza

Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa