x

x

Dolore e fastidio della pelle al tatto. È un dolore neuropatico?

👉🏻Ti serve un termometro per misurare la febbre? Scegli quello più adatto a te!

Salve,
da diversi giorni avverto fastidio abbastanza intenso nella zona del pube, inguine e parte alta dei glutei.
Il fastidio é continuo, se sfioro la zona con la mano il fastidio aumenta, è come se la pelle avesse meno sensibilitá, avverto un leggero bruciore come se la pelle fosse irritata, ma irritatata non è e a vista non si vede nulla.
Presumo che si tratti di infiammazione dei nervi, ma non so se sia così, da cosa possa dipendere e come curarla.
Questa cosa mi incute molta ansia a causa della stranezza del disturbo.

Resto in attesa di ricevere un consulto, un aiuto o un suggerimento.

Grazie
[#1]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Biologo nutrizionista, Medico di continuità assistenziale 370 26 7
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA:

Gentile ragazza,
in base a quel che ci dice,sembrerebbe a prima vista una neuropatia presumibilmente del nervo pudendo (che però dà una sintomatologia molto più marcata con dolore acuto, bruciore, scossa, fitta, spasmo, tensione) o riconducibile ad una discopatia lombare, certamente uno stato ansioso di cui parla, aggrava la sintomatologia...o potrebbe esserne la causa stessa. Non riferisce inoltre se assume farmaci (di cui potrebbe essere un effetto indesiderato) e se è portatrice di altri disturbi! Cordialmente!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dott, in questi gg ho usato antinfiammatori da banco ma con scarso risultato. In posizione distesa sto meglio.
Il dolore si è spostato sul lato destro e se tocco tra pube e inguine avverto anche bruciore; ogni tanto sento qualche fitta sul lato e a volte camminare mi da fastidio. La zona del bacino è comunque ancora sensibile in quanto i vestiti mi provocano fastidio al contatto. Patologie di cui a volte soffro sono riconducibili al colon, ma presumo che questa volta non sia interessato. A febbraio Ho effettuato visita ginecologica ma non è stato segnalato nulla di rilevante. La ringrazio per il suo consulto.
[#3]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Biologo nutrizionista, Medico di continuità assistenziale 370 26 7
Buonasera,
i disturbi del colon suppongo siano riferibili ad una IBS (o Sindrome dell'Intestino Irritabile),frequente nei pazienti con disturbi d'ansia. Il fatto che siano state escluse anche patologie di pertinenza ginecologica, è buon segno!Il miglioramento con la posizione distesa farebbe pensare ad un problema lombare (quantunque poco frequente alla sua età),ha fatto sport nella sua vita?? Lei accenna anche al fattore dolore, che nel primo post non ha menzionato...quindi le fa anche male,non è solo un discorso di parestesie!Mi permetto di sconsigliarle antinfiammatori fai da te ,per i frequenti effetti gastrolesivi,salvo che le siano stati consigliati da un collega! Sarebbe opportuna una visita neurologica,supponendo si tratti di neuropatia, fermo restando che non è da escludere il fattore ansioso! Cordialmente!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

[#4]
dopo
Utente
Utente
Il dolore che avverto è sopratutto quando tocco in un punto preciso con la mano la parte tra pube ed inguine .. la sensazione è quella di irritazione o come se qualcuno mi tirasse la pelle. In questi gg il fastidio è mutato in quanto si è spostato principalmente a destra. La ringrazio per il suo consulto.. probabilmente tornerò anche dal ginecologo per escludere qualsiasi altra cosa .. il mio medico di base consigliava stretching ma vorrei capire prima davvero di cosa si tratta in quanto è stato un fastidio comparso improvvisamente.
[#5]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Biologo nutrizionista, Medico di continuità assistenziale 370 26 7
Al livello ginecologico,in genere i sintomi da lei riferiti, fanno spesso riferimento a fibromi del corpo uterino (che danno dolore pelvico,sensazione di peso,ecc.),ma se lei ha già fatto una visita ginecologica è da escludersi,altrimenti si sarebbe visto! Se avverte parestesie,il disturbo è neurologico e comunque sicuramente da indagare,ma non escluderei come le ho detto, una componente somatica!!Cordialmente!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

[#6]
dopo
Utente
Utente
In passato ho già fatto una miomectomia ma dai controlli effettuati, di cui l’ultimo a febbraio non è stato rilevato nulla e dunque spero non sia sfuggito qualcosa .. la ringrazio Molto
[#7]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Biologo nutrizionista, Medico di continuità assistenziale 370 26 7
Di nulla si figuri!
Per la pregressa miomectomia la posso tranquillizzare,il fibroma per dare sintomi deve avere una certa dimensione...non certo dei residui ,i quali tra l'altro dubito che ci siano! Faccia gli accertamenti dovuti! Cordiali saluti!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

[#8]
dopo
Utente
Utente
Più che di residui, la mia paura è che ce ne siano di nuovi non visti nell’ultima ecografia, ancor di più ora che vorrei valutare una seconda gravidanza .. la ringrazio per la sua disponibilità e gentilezza.Cordialmente

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio