Utente 162XXX
Gentili Dottori,
Ieri sera mio padre ha dovuto ricorrere al pronto soccorso perchè tossendo ha avuto un'emottisi alquanto copiosa. Già verso l'ora di pranzo aveva notato piccole tracce di sangue, ma dopo il riposo pomeridiano ed in seguito ad un colpo di tosse il sangue è stato più copioso.
Premetto che circa 6 anni fa è stato operato di acalasia esofagea in laparoscopia. L'intervento, durato più del previsto, gli ha procurato una grave pleurite e da allora per tossire deve sforzarsi più del dovuto. Da giovane ha sofferto di asma bronchiale allergica ed ha una bronchite ormai cronica.
Circa due mesi fa inoltre ha dovuto curare dei polipi nasali che per fortuna sono regrediti con una cura cortisonica.
Al pronto soccorso gli hanno fatto i raggi da dove risulta un enfisema polmonare ma null'altro. Stamattina il sangue è notevolmente e sembra coagularsi.
Sono molto preoccupata e so che dovrò attendere i risultati degli esami a cui dovrà sottoporsi. Gradirei un vs. parere. Grazie

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'accesso in Pronto Soccorso mi sembra assolutamente appropriato e certamente i colleghi avranno impostato un corretto iter diagnostico. Aspettiamo con fiducia l'esito degli esami.
Mauro Granata