Utente 200XXX
Buonasera! Probabilmente ho sbagliato sezione ed ho quindi riportato il messaggio nella sezione "gastroenterologia ed endoscopia digestiva", ma ho visto che in accettazione non è arrivato. Mi scuso per la confusione che ho creato facendo questo, ma ho seriamente bisogno di un consulto.
Comunque, circa cinque mesi fa, ho subito un intervento di colecistectomia tramite laparoscopia. Circa 6 anni fa, grazie a delle semplicissime analisi del sangue ed ecografia epatica, che ho effettuato presso l'istituto Auxologico di Milano, mi è stata diagnosticata una steatosi epatica, che i dottori hanno rapportato all'obesità e dove non mi è stata data nessuna dieta da seguire, in particolare per questa patologia, ma solo per il sovrappeso. Oggi, dopo circa cinque mesi dall'intervento di colecistectomia non seguo nessuna dieta, avverto dei dolori alla zona del fegato e dei reni, come delle scossettine che arrivano, durano circa due secondi e poi spariscono, a volte avverto prurito in tutto il corpo (specialmente dopo aver fatto una doccia, non sò: può essere dovuto anche all'ansia?), bruciori al viso (sempre dopo la doccia ed in concomitanza ai periodi di ovulazione e mestruazione) e da circa due mesi le gambe, ma specialmente la caviglia sinistra mi si gonfiano (provo a tastare la zona e mi rimane il segno delle dita), dopo esser stata seduta per più di due ore (poi le tengo alzate per un pò di tempo e mi si sgonfiano). Vorrei precisare che ho appena finito una terapia di Lansoprazolo, poichè ho dei problemi allo stomaco (il mio medico curante pensa che io abbia l'helicobacter) ed ho anche effettuato una terapia a base di Flaminase, poichè da una visita medica mi è stata diagnosticata una sinusite (che tra l'altro, nonostante il Flaminase, non mi è ancora passata e che mi procura emicrania, dolori al viso, minime perdite di sangue dal naso (che ho constatato recentemente dopo essermi soffiata il naso e provando a pulire il naso introducendo all'interno di questo, un fazzoletto di carta). Inoltre, seguo uno stile di vita sedentario, poichè l'Univeristà e lo studio mi togliono molto tempo libero, sono in sovrappeso ( peso circa 86 Kg e sono alta circa 1,64 cm) e soffro di ansia e attacchi di panico (un anno fa, li curavo con Citalopram e Alaprazolam, ora con nulla poichè sono sporadici). Volevo quindi sapere, se i sintomi che Vi ho esposto precedentemente (gonfiore nella zona addominale e meteorismo, bruciori allo stomaco, gambe gonfie, sinusite e i suoi sintomi, dolori a fegato e reni), possono essere il principio di una cirrosi o di una malattia alle vie bilari e se è il caso di sottoporsi a degli esami del sangue e/o esami specifici del caso ed ecografia. Volevo farvi sapere che a breve dovrò fare un test sulle feci, per verificare la presenza dell'helicobacter nel piloro. Volevo infine sapere: con il test delle feci, possono in laboratorio riscontrare il principio di una malattia renale o epatica (come cirrosi e insuff. renale)?Attendo una risposta.Grazie dell'attenzione.

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Sicuramente è necessario mettere un pò di ordine cominciando da un drastico calo ponderale e da un controllo a distanza della funzionalità epatica, del profilo lipidico e della condizione steatosica. Nel frattempo procederei con il test per l'hp. Cordialmente.
Mauro Granata