Utente 354XXX
Buongiorno,venerdì scorso mi è accaduto di provare un forte bruciore retrosternale,io che faccio atletica ho preferito andare ad allenarmi comunque e,al termine,esso si è amplificato e avvertivo come un peso sulla cassa toracica che mi impediva di respirare,sicchè,mi sono recato all'ospedale ed i medici dopo vari esami mi hanno detto che si poteva trattare di un reflusso.
Mi hanno dato da prendere Pantorc 20mg e Gaviscon bustine 10 ml;sembra che abbia fatto effetto per il bruciore,perchè sono ormai due giorni che non prendo più Gaviscon,però ha cominciato a crearsi una tensione addominale che a volte mi fa mancare il respiro.Nelle scorse settimane ho sostenuto gli esami di maturità,e mi hanno detto che poteva essere stata la tensione a provocare tutto ciò.Questa tensione,che è costante tutto il giorno,mi genera calore nella parte alta dell'addome,come se stessi facendo serie di addominale continue,ed è a volte accompagnato da attacchi di ansia,il "nodo alla gola".
Non so dire se ansia e tensione addominale siano correlate fra loro.
Da cosa potrebbe derivare questa tensione addominale?
Saluti

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
il quadro è riferibile in prima battuta a un'ansia somatizzata.
Ciò non esclude che Ella possa essere portatore di ernia iatale o MRGE, meritevoli di adeguata terapia, e di colon irritabile da individuare con i Criteri di Roma III.
Si consulti con il suo curante per programmare gli esami specifici.

Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 354XXX

Tutto questo peró da venerdì scorso,fino a prima stavo benissimo.
Dimenticavo che le feci sono di colore tendente al giallo e che sono poco solide,vischiose.
Ora ho appena finito allenamento e mi sta ricomparendo la tensione addominale.
Prima mi era ricomparso il bruciore retrosternale ma incominciato allenamento mi è passato.
Settimana prossima andrò dal mio medico.
Saluti

[#3] dopo  
Utente 354XXX

Ah dimenticavo che a volte faccio anche un po' fatica a parlare,mi fa come male la gola e sento che la mia voce diminuisce.

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
I sintomi descritti nel #3 sono compatibili con una MRGE.
Confermo quanto già detto: concordi ed esegua gli esami e poi, se vuole, ci risentiamo.
Saluti.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#5] dopo  
Utente 354XXX

Io comunque siccome il mio medico di base è stato via questa settimana,sono stato dal papà di un amico il quale è medico di base,e mi ha fatto prendere Pantorc 20 mg mattina e prima di coricarmi e Gaviscon 3 volte al dì.
Ammesso che sia reflusso,ci vorrà molto tempo per farlo sparire?

[#6] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Una terapia antireflusso ben condotta, può dare miglioramenti clinici rapidi o più lenti e comunque la sintomatologia clinica si risolve in 4 settimane.

Non comprendo la ratio di somministare il Pantoprazolo alla dose di 20x2 piuttosto che 40mg 20 minuti prima di colazione unum in die.

La farmacocinetica di una molecola è stata oggetto di studio quanto la farmacodinamica.
La medicina empirica è defunta da tempo, per fortuna.
Non si ottiene una migliore inibizione della secrezione gastrica con somministrazione BID! Non vi è nesuna evidenza nella letteratura internazionale seria.

Il Gaviscon ovviamente dopo i due pasti principali e prima di coricarsi.

Buon week-end!
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#7] dopo  
Utente 354XXX

Quindi sarebbe meglio prendere Pantorc 40 mg una volta al giorno?

[#8] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Ne parli con il medico che la sta curando.
Io le ho soltanto riportato dati scientifici di farmacocinetica, che può leggere anche sul foglietto illustrativo.

Non posso interferire telematicamente con un collega che è in carne ed ossa: non sarebbe corretto; posso darle degli input e Lei può accerttarli o ignorarli.

Saluti.


Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#9] dopo  
Utente 354XXX

Dottore io ho un dubbio,ma alla mattina,con cosa posso fare colazione?
Io consumo Tè nero caldo,è controindicato?
Saluti

[#10] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
si è controindicato, come il caffè, il succo di pomodoro, la menta, le bibite gassate e tutti gli alimenti che riducono il tono del LES.
Si faccia dare una lista dal curante.
A colazione, se non è intollerante al lattosio, può prendere del latte scremato, e delle fette biscottate con miele o marmellata di frutti non aciduli.

Buona giornata.


Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#11] dopo  
Utente 354XXX

Per quanto riguarda il dolore addominale,ossia quel dolore di cui Le parlavo che sembra ogni giorno abbia fatto serie di addominali infinite,è riferibile a questo disturbo?
Io sto per partire per una vacanza per il viaggio di maturità,in Grecia,spero di riuscire a seguire anche lì lo stesso regime alimentare.
Saluti e tante grazie

[#12] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Spero che si diverta.
Auguri e buone vacanze.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#13] dopo  
Utente 354XXX

Non mi ha risposto riguardo al dolore addominale... Per quanto riguarda la marmellata,potrebbe fare qualche esempio?Alle fragole va bene?

[#14] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Al dolore addominale non posso risponderle perchè dovrei visitarla.

Se le piace la marmellata di fragole la mangi pure.

Posso ritenermi congedato e promosso?

Saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#15] dopo  
Utente 354XXX

Mi piacciono anche i pomodori,ma momentaneamente non posso mangiarli :D
Cercavo solo di capire quale marmellata non potevo mangiare,visto che per esempio quella ai frutti di bosco è da evitare :)
Anche se,comunque,anche stando attento alla dieta,capita comunque che abbia acidità in gola o bruciori.
Domani andrò dal mio medico di base!
Promosso :)
Saluti e grazie mille