x

x

Dispepsia incurabile

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buonasera,
Dal mese di luglio 2002 soffro di dispepsia: 24h su 24, 365 giorni all'anno. Per digerire un pranzo il mio stomaco impiega 7/8 ore ed il senso dell'appetito è completamente sparito. Di recente il medico mi ha detto che ho esaurito tutti i farmaci a disposizione (anche se già nel 2002 era chiaramente una patologia incurabile). Mi hanno seguito vari psichiatri (perché dopo la dispepsia sono comparse ansia e depressione croniche) ma nessun trattamento farmacologico è servito. Ho seguito un percorso di terapia ipnotica per un anno senza ottenere il benché minimo risultato. Oltre alla dispepsia soffro di un reflusso gastroesofageo resistente ai farmaci (ben 80 mg di pantoprazolo) che mi ha causato diversi danni collaterali (ipertrofia dei turbinati, ecc.). Riesco a consumare solamente un pasto alla giornata e peso circa 45 kg (e naturalmente questo contribuisce ad un tono dell'umore molto basso). Devo precisare di essere stato colpito da pancreatite acuta nel 1986 (entro 6 mesi il pancreas era completamente a posto) e nel 1991 ho dovuto seguire una terapia di riabilitazione alimentare di 7 mesi, tentata anche nel 1986 ma senza successo (totale mancanza di aumento ponderale). In seguito alla riabilitazione la digestione era perfetta, anche se la colite seguita alla pancreatite non è cambiata fino al 2010 (in seguito a due sedute di ipnosi non praticate da un medico ma da un ipnologo qualificatosi nello UK). Purtroppo si tratta di un problema molto grave che danneggia la vita personale e professionale. Non esistendo una cura in Italia mi domandavo se ve ne fossero all'estero. Chiedo comunque il vostro parere perché, al momento, sembra non esserci via d'uscita. Grazie infinite.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Ha eseguito un transito intestinale per accertare il rallentato svuotamento gastrico ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Buongiorno dr. Cosentino,
Grazie per la risposta.
No, è un esame che non mi è mai stato prescritto. Fino ad ora sono stato sottoposto a 3 gastroscopie che hanno evidenziato un esofagite erosiva di primo grado (2002, 2009, 2012). In effetti è un esame che non conosco.
Grazie.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Si tratta di una radiografia con contrasto (RX digerente) delle prime vie digestive che consente di valutare lo svuotamento dello stomaco e capire se si é di fronte ad un problema reale o meno.


[#4]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Grazie mille, vedo proprio oggi il mio medico di base e gliene parlerò. Lei pensa che potrebbe non essere possibile? L'ultimo gastroenterologo che ho visto nel 2010 mi ha detto che l'unica speranza sarebbe stata ricorrere al farmaco "Cisapride", se fosse stato disponibile (ormai era già sparito anche in Svizzera). Grazie, la terrò aggiornata!
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Molto bene a risentirci.

[#6]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Purtroppo il medi di base non è d'accordo con l'esecuzione di altri accertamenti e ha consigliato ulteriori valutazioni da parte di uno specialista in gastroenterologia e psichiatria.
[#7]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Gentile dottor Cosentino,

Dopo un ulteriore peggioramento della patologia, ho contattato uno specialista operativo presso un'importante struttura lombarda, che mi ha consigliato l'esame di cui avevamo parlato molti mesi fa. I risultati dello studio scintigrafico del transito esofago-gastro-duodenale sono i seguenti:

"L'analisi qualitativa delle immagini rileva il rallentato passaggio del pasto dallo stomaco all'intestino. Non segni di reflusso gastroesofageo. Il tempo di dimezzamento (T 1/2) dell'attività contenuta nello stomaco è risultato pari a 450 minuti (v.n. 62 +/- 11 minuti). Conclusioni: indagine scintigrafica indicativa di transito gastro-intestinale estremamente rallentato".

Attualmente sono in attesa di una valutazione chirurgica. Sembra che l'unica soluzione sia l'installazione di un pacemaker gastrico.

Lei cosa ne pensa?

Grazie mille.
[#8]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Concordo pienamente......


[#9]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Grazie mille per la risposta, la terrò aggiornata.
[#10]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Gentile dottor Cosentino,

Oggi ho visto il chirurgo: la diagnosi è quella di sospetta gastroparesi.

Consiglia:

- Resolor 2 mg 1 compressa al giorno per 30 giorni, poi 1 mg per altri 30 giorni;
- RX transito con doppio contrasto.

Mi ha avvisato dei possibili effetti indesiderati (nausea, vomito) del Resolor, che ritiro stasera in farmacia.

Secondo lui sia il pacemaker gastrico sia la riduzione dello stomaco non garantirebbero la risoluzione del problema.

Lei come la vede?

Grazie e buone feste.
[#11]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Per adesso procederei con la terapia.......

[#12]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Grazie mille, la terrò aggiornata.
[#13]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Egregio dottor Cosentino,

Questi sono i risultati dell'esame radiologico stomaco-duodeno con doppio contrasto:

Indagine effettuata mediante somministrazione per os di Duogas e di sospensione baritata. Regolare transito del mdc nell'esofago in assenza di diverticoli. Pronto il passaggio del mdc nello stomaco che mostra morfologia allungata "a uncino". Non significativo RGE nella proiezione acquisita in posizione "Trendelemburg".

Mi sembra di capire che vada tutto bene. A questo punto mi pare ovvio che la diagnosi di gastroparesi sarà confermata.

Grazie mille per l'attenzione.
[#14]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Nell' esito radiologico manca la parte dello svuotamento gastrico. La più importante ......

[#15]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Buongiorno,
Mi sta dicendo che l'esame non è stato eseguito correttamente?
[#16]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Dovrebbe rileggere il referto, ma se manca tale dato è stata omessa la parte più importante della procedura (utile per capire il tempo di svuotamento gastrico).

[#17]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Salve,

Lo studio scintigrafico è già stato effettuato nel mese di febbraio e l'avevo aggiornata in merito (ovviamente so che risponde a tantissimi consulti e non pretendo che si ricordi la storia clinica di ogni paziente). Purtroppo il quadro era molto patologico. Attualmente sto assumendo Resolor 2 mg, ma senza successo.

Gentile dottor Cosentino,

Dopo un ulteriore peggioramento della patologia, ho contattato uno specialista operativo presso un'importante struttura lombarda, che mi ha consigliato l'esame di cui avevamo parlato molti mesi fa. I risultati dello studio scintigrafico del transito esofago-gastro-duodenale sono i seguenti:

"L'analisi qualitativa delle immagini rileva il rallentato passaggio del pasto dallo stomaco all'intestino. Non segni di reflusso gastroesofageo. Il tempo di dimezzamento (T 1/2) dell'attività contenuta nello stomaco è risultato pari a 450 minuti (v.n. 62 +/- 11 minuti). Conclusioni: indagine scintigrafica indicativa di transito gastro-intestinale estremamente rallentato".

Attualmente sono in attesa di una valutazione chirurgica. Sembra che l'unica soluzione sia l'installazione di un pacemaker gastrico.

Lei cosa ne pensa?

Grazie mille.
[#18]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
A questo punto concordo...


[#19]
dopo
Attivo dal 2010 al 2020
Ex utente
Il chirurgo deve ancora vedere il referto dell'ultimo esame. Mi ha proposto di assumere Resolor 2mg, ma la terapia non sta dando alcun effetto. Mi ha raccomandato di non farmi illusioni circa il successo del pacemaker gastrico, o di un'eventuale riduzione dello stomaco. Perché, in quest'ultimo caso, non servirebbe, dato che il cibo arriverebbe direttamente all'intestino? Grazie per la sua attenzione.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio