Utente 397XXX
Buon giorno. Vi vorrei chiedere un aiuto per un fatto che mi è capitato ieri.
Mi sono alzata alle 6.30 con un labbro gonfio, come se mi fossi morsicata. Nel giro di 10 minuti mi si è gonfiata la parte che dalla bocca va al mento (non il mento) a dx e dopo 10 minuti anche la parte opposta, speculare, a sx. Tutto ciò senza dolore, solo fastidio, come un’anestesia del dentista con la differenza che se mi toccavo, avevo sensibilità. Diciamo che ero gonfia nella zona “pizzetto”.
Mi sono recata al PS dove mi hanno fatto una puntura di cortisone e antistaminico che in teoria avrebbe dovuto farmi effetto in 30 minuti…niente…se non il labbro che si era notevolmente sgonfiato e un pochino anche la parte sx.
Poi mi ha rivista la dottoressa e mi ha mandato dall’otorino: visita accuratissima anche con endoscopio in gola, naso, orecchie, mi ha toccato tutte le labbra dentro e fuori….niente.
Per scrupolo la dottoressa del PS mi ha fatto vedere dalla neurologa (premetto che nell’ospedale dove mi sono recata c’è una stroke unit di eccellenza), mi ha fatto parlare un po’ poi mi ha fatto tutte le prove del caso: stringi gli occhi, fammi vedere i denti, soffia, fai il pallone con le guance, stringi a occhi chiusi in piedi le mie dita, in piedi a occhi chiusi mi ha ballonzolato a dx, sx, su e giù, provato i riflessi a braccia e gambe….niente.
Mi hanno mandato a fare una panoramica dal dentista…tutto a posto.
Insomma non hanno trovato niente e hanno ipotizzato o una reazione psico-somatica ad una crisi di nervi avuta il giorno prima o una puntura di insetto sul labbro.
Preciso che intanto si erano fatte le 11.30 e mi ero sgonfiata praticamente completamente.
Stamani sono ancora leggermente gonfia a sx, come se avessi mal di denti.
Ho molta paura, anche perché non so cosa fare se mi ritorna, dove andare.
Mi date una mano?
Grazie per il bel lavoro che fate: ci aiutate davvero tanto con umanità e comprensione

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#2] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
dal quadro che descrive si può supporre si sia trattato di puntura d'insetto, altre volte sono reazioni orticarioidi, tralascerei l'evento psicosomatico.
Qualora dovesse ripresentarsi i farmaci da assumere restano gli stessi, previa supervisione medica.
Consideri che non sempre si riesce a dare una precisa definizione degli eventi che possono verificarsi nel nostro organismo; visita otorinolaringoiatrica e neurologica sono state comunque importanti per escludere patologie impegnative che questo sintomo poteva indicare.
Cari saluti e grazie per i complimenti.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica