Utente 208XXX
Sono un uomo di 44 anni sofferente di colite ulcerosa in forma molto lieve e in fase di remissione,per cui assumo asacol 800 3 volte al dì.
Il neurologo da cui sono in cura mi ha poi prescritto cymbalta 60 una volta al dì per combattere dolenzie varie alla schiena e malessere alle gambe, che sento spesso stanche e non ben presenti quando cammino.
Assumo inoltre a seconda delle circostanze fas e bentelan all'occorrenza sempre per le infiammazioni articolari( ho l'ernia del disco).
Premetto poi che ho smesso di fumare da 11 mesi e questo mi ha portato oltrechè un notevole aumento di appetito, un aumento di peso di circa 10 Kg dovuto chiaramente ad una dieta un pò troppo sregolata, fatta di eccessi alimentari e probabilmente anche alcolici (vino ai pasti).
Ho fatto le analisi del sangue e sono risultati alterati:

RBC (4,90-4,50) 4,42
HCT (40-49) 39,4
NEUT% (40-74) 38,3

AST/GOT (10-45) 58
ALT/GPT (10-55) 78
GAMMA GT (8-78) 139

Ho quindi fatto una ecografia che recita quanto segue:
Il fegato si presenta aumentato di dimensioni(circa 170mm nel diametro longitudinale massimo)ad ecostruttura parenchimale disomogenea con iperreflettività diffusa da marcata steatosi;
non sono evidenti al momento attuale, alterazioni ecostrutturali focali espansive solide o cistiche.
La colecisti, fisiologicamente distesa, non mostra alterazioni parietali ne echi interni riferibili a calcoli.
L'epato-coledoco appare nella norma per aspetto e calibro.
La vena porta si presenta nella norma per calibro e decorso.
Il pancreas, nella norma per spessore parenchimale non mostra dilatazioni del wirsung ne lesioni focali.
I reni sono nella norma per sede, morfologia, dimensioni e spessore parenchimale.
Non si osservano immagini riferibili a dilatazione delle cavità colico-pieliche e/o a calcoli.
La milza ,nella norma per dimensioni, appare regolare per morfologia ed ecostruttura parenchimale.
Aorta di calibro regolare e vena cava inferiore normodistesa.
Vorrei sapere se mi devo preoccupare ridurre o eliminare il cymbalta, che peraltro ho già dimezzato da circa 20 gg seguire una dieta particolare e se si che tipo di dieta.
Vi rigrazio

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
l'assunzione di farmaci di sintesi ridotta al minimo indispensabile ed un corretto regime alimentare favoriranno un netto recupero di migliori condizioni di salute.
Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica