Utente 218XXX
Buongiorno. Ho 45 anni, sono in sovrappeso, e purtroppo abuso di farmaci per l'emicrania, Difmetrè, anche 10 - 15 al mese, inoltre assumo lodoz per la pressione alta. Durante una ecografia mi è stato diagnosticato un aumento di volume del fegatol, per verosimile steatosi. La mia domanda è: E' possibile che l'abuso dei farmaci possa avermi causato la steatosi, e inoltre, c'è correlazione tra tumori del fegato con l'assunzione di antiinfiammatori? Oltre a dimagrire, (stò iniziando una dieta che dovrebbe farmi perdere almeno una decina di chili), dovrei fare degli altri esami o visite mediche per escludere qualcosa di grave? Premetto che ogli tanto sento dolore in corrispondenza del fegato.

Grazie Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il più delle volte il riscontro della steatosi è casuale, successivo ad accertamenti clinici e biochimici effettuati per accertare lo stato generale di salute

La causa più importante di steatosi epatica è l’effetto tossico diretto dell’alcol sul metabolismo della cellula epatica .

Ma esiste anche la steatosi epatica non-alcolica, frequente soprattutto nei soggetti obesi e/o con diabete di tipo II .

Quindi il sovrappeso può causare una steatosi e il dolore che accusa può essere spiegato da questa condizione .

Ne parli con il suo curante che sa cosa fare in situazioni come la sua.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 218XXX

Grazie per la sua risposta. Quindi il fegato ingrossato non può essere causa dell'abuso di farmaci? Inoltre ci può essere una qualsiasi relazioni tra tumori epatici e abuso di farmaci?

Abbiamo avuto un caso in famiglia in cui a uno zio era stato diagnosticato il cosidetto " fegato grasso" da alcuni anni, e il medico di famiglia non aveva ritenuto di dover prescrivere altri esami. Fatto stà che invece era un tumore epatico che ha avuto, purtroppo, gravi conseguenze. Ora io non sono particolarmente preoccupata però, diciamo che un pò sono impensierita...

Grazie ancora cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Scusi ma se la diagnosi fatta a Lei è di steatosi vuol dire che il "tumore al fegato" sia stato escluso dal quadro clinico-strumentale.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 218XXX

Gentile dott. Catania, l'unico esame che ho fatto è un'ecografia, che riporta testualmente, per quanto riguarda il fegato, Fegato di dimensioni aumentate per verosimile steatosi. Ora, io anche se sono sovrappeso, non mangio cibi grassi nè schifezze, ma piuttosto carboidrati, pane e pasta specialmente. Il medico mi ha prescritto solo gli esami del sangue per escludere epatiti. Ma non credo che siano utili, in quanto essendo donatrice di sangue, vengono fatti ad ogni donazione e quindi sono risultati sempre negativi. cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Appunto, ha una diagnosi ecografica ed è sufficiente.

Mi impegnerei per ridurre il peso

non solo con l'alimentazione

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/97/Esiste-un-menu-di-lunga-vita-per-la-prevenzione-dei-tumori

ma soprattutto con l'attività fisica

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce-il-rischio-di-morire-prematuramente-soprattutto-per-tumore-e-infarto
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 218XXX

La ringrazio dottore per i suoi consigli e per avermi chiarito alcuni dubbi cordiali saluti