Utente 130XXX
Alla cortese attenzione del Dott.Mario Corcelli.
Sono il genitore di un ragazzo di 15 anni a cui gli è stato diagnosticato in data 08.04.c.a una LEUCEMIA LINFOBLASTICA ACUTA. Ragazzo sottoposto a trattamento chemioterapeutico con Protocollo AIEOP LLA 2006R.
In data 16.04.c.a, in qualità di genitore, ho presentato istanze per il riconoscimento dell'invalidità civile Legge 20.03.1971 e per il riconoscimento dell'Handicap grave ai sensi della Legge 104/1992, di cui nel certificato medico allegato era indicato "con impossibilità di deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore".
In data 30.07 mi è stato notificato il verbale di visita medica riconoscendo le condizioni previste dalla legge 104/92 di seguito indicate:
□ Handicap in situazioni di gravità (art.3 comma 3 e art 33)
□ Handicap in situazione di gravità + Esen bollo L.R. n. 25 del 5/12/2003
□ Ricorrono le condizioni previste dalla legge ai fini dell'esen. dalla tassa automobilistica regionale con la seguente indicazione
□ portatore di Handicap con ridotte o impedite capacità motorie permanenti (art.8 legge 449/97.
Successivamente in data 29.08 mi è stato notificato il verbale di visita medica riconoscendo una invalidità civile con attribuzione del cod.
□ 07 Minore con difficoltà.
Con il suddetto cod mi hanno attribuito l'indennità di frequenza e non quella di accompagnamento.
Da una ricerca effettuata sul sito www.medico-legale.it/invalidità_civile aprendo la vostra pagina ho riscontrato che nell'attribuzione del grado di invalidità il cod.07: indica il 100% minorenni non deambulanti e non autosufficienti: indennità di accompagnamento...
Alla luce di quanto su esposto, chiedo:
1. Se con l'attribuzione del cod. 07, il ragazzo ha diritto all'indennità di frequenza o all'indennità di accompagnamento anche in relazione dei benefici riconosciuti e attribuiiti con il verbale del 30.07 (Handicap grave Legge 104/92) innanzi indicato.
2.Se in assenza dell'attribuzione dell'indennità di accompagnamento è possibile usufruire dell'applicazione dell'IVA agevolata al 4% per l'acquisto di veicolo in funzione del solo riconoscimento del verbale di accertamento dell'handicap ai sensi della L. 104/92 dove viene espressamente indicato il comma 3 dell'art. 3, oppure sono inscindibili?
Nel ringraziarla anticipatamente, colgo l'occasione per porgere distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

il comma 3 dell'art.3 della legge 104/92 dà diritto ad alcune agevolazioni relative all'autovettura; in questo caso, trattandosi di un minore, il veicolo può essere intestato ad un familiare che lo abbia fiscalmente a carico.
L'IVA agevolata spetta solo nel caso di disabilità motoria, del linguaggio o sensoriale (non vedenti, sordomuti e disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o con pluriamputazioni).
Nel suo caso, la commissione, pur riconoscendo il comma 3 dell'articolo 3, ha elencato nei benfici solo l'esenzione dal bollo e dalla tassa automobilistica regionale.

Il comma 3 dà diritto anche ai permessi lavorativi e congedi straordinari (per i genitori o i familiari entro il 3° grado di parentela di invalidi maggiori di 3 anni di età: 3 giorni di permesso al mese).

L'indennità di accompagnamento differisce dall'indennità di frequenza perché la prima riguarda una impossibilità di camminare o di compiere gli atti quotidiani della vita, (come l'igiene personale, il vestirsi, eccetera), la seconda, riferita solo ai minori, è relativa a difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell'età.
Sono due situazioni diverse.
Purtroppo l'indennità di frequenza ha un limite di reddito (€ 4382,43 all'anno) e la domanda dev'essere rinnovata ogni anni, pena la decadenza.

Le suggerisco, in ogni caso, di chiedere alla sua ASL ogni ulteriore spiegazione a riguardo.

Per finire, Le faccio i miei migliori auguri per la guarigione di suo figlio, oggi possibile con le moderne terapie.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
esattio quel che scrive il collega , ma tengo a esplicarle meglio che annuale è la domanda ( conferma del rientro nella quota reddito permessa) e non la visita per la conferma presso la commissione INVV CIVV.

Mi scuso se preciso, ma poteva esserci fraintendimento
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL

[#3] dopo  
Utente 130XXX

Grazie della precisazione la quale è stata molto tempestiva e utile e mi scuso per il ritardo della risposta.