Utente 122XXX
Salve a tutti.
Volevo chiedere se con una diagnosi sotto indicata refertata ad un minore si ha diritto all'indennità di frequenza INPS:
Ipercifosi dorsale accentuata di 62° Gibbo e lieve scoliosi in paziente prepubere in terapia con gesso. Successivamente corsetto tipo lionese e rialzo di 6mm nella scarpa sx.
Nell'attesa di una risposta vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

non è la patologia in sé a determinare la concessione del' indennità di frequenza, ma la situazione clinica conseguente alla patologia.
Se il minore, pur portando il corsetto e il rialzo, è deambulante e non necessita di particolare e continuativa assistenza personale, non ha diritto a tale beneficio.

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 122XXX

Salve Dottore e grazie per la risposta.
Da quello che mi dice purtroppo non ho avuto modo di riscontrarlo con l'altra mia bimba gemella a cui gli hanno diagnosticato una scoliosi di 32°. Il medico della commissione mi disse che per accedere all'indennità doveva avere una scoliosi con curva superiore a 40°.Indennità successivamente avuta in quanto la bambina la bambina nonostante il corsetto è arrivata a 45°.
Tra l'altro penso che con una scoliosi di 32°, 40° à 45°un minore sicuramente deve essere aiutata in tutte le sue cose( a scuola, a vestirsi ecc.ecc).
Effettivamente nella tabella invalidità letta sul web ho visto che la scoliosi rientra ( con curva magg.a 40°) mentre la Ipercifosi non è evidenziata.
Grazie