Utente 302XXX
Salve, vorrei sapere gentilmente un informazione.
Un anno fa, ho avuto un incidente sul lavoro grave, ho subito un fortissimo trauma alla gamba dx dovuta ad un violento impatto con un carrello elevatore! All'ospedale, dopo un consulto ortopedico, non risultava nulla! Dopo tre settimane passate in un incubo, ho deciso di cambiare ospedale, mi hanno rifatto le lastre perchè su quelle che avevo non si vedeva nulla, ed è risultata una frattura sulla tibia e la lussazione della rotula! Il primario ortopedico, mi ha detto semplicemente, ma queste lastre chi le ha fatte un fotografo? Sono completamente errate! Mi è stato diagnosticato anche un problema al piede dovuto all'infortunio, non ho tanta sensibilità, il medico mi ha detto di camminare con una molla di codvilla per non inciampare! Prendo una pensione Inail pari al 20%, e la mia vita non è più come prima!
Il mio medico di famiglia, mi ha esternato che devo fare una denuncia per negligenza all' Ospedale che mi ha sbagliato sia le lastre che la diagnosi e me lo ha detto anche il primario che tutt'ora mi ha in cura!
Cosa ne pensate e che consiglio mi potete dare in merito?
Con l'occasione vi ringrazio e vi porgo i più cordiali saluti!
Giacomo

[#1] dopo  
Dr. Claudio Pulvirenti

20% attività
0% attualità
0% socialità
RAGUSA (RG)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Salve,
l'unico consiglio sensato che mi sento di darle è:
-prenda contatto con un medico legale della sua zona, disposto ad assisterla in una eventuale causa civile contro i medici e l'ospedale in questione;
-mettere a disposizione del medico legale tutta (tutta!) la documentazione sanitaria in suo possesso per esaminarla;
-sarà il collega a riconoscere se ci sono gli estremi per aprire un contenzioso e in caso positivo quantificare i vari profili di danno derivati dal fatto;
-se queste condizioni saranno soddisfatte, prenda contatto con un avvocato, il suo di fiducia o dietro consiglio del collega, e si rimetta a loro per seguire il caso.
Questo è, a mio parere, il modo più sensato per evitare di avventurarsi in situazioni che poi, dopo anni, danno solo brutte sorprese.
Cordialità

[#2] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Egr. Utente 30206,
il parere del collega Pulvirenti (che saluto) è quanto mai sensato.
Aggiungo solo che i contatti tra specialista in medicina legale ed avvocato dovrebbero avvenire quasi contestualmente per dare modo ai professionisti di coordinarsi tra di loro.
Cordiali saluti,
dr. Andrea Mancini
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#3] dopo  
Dr. Andrea Omodei

24% attività
0% attualità
0% socialità
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2000
Concordo con gli ottimi consigli dei colleghi.
Cordiali saluti
dr. Andrea Omodei
Dr. Andrea Omodei

[#4] dopo  
Dr. Paolo Sonzogni

16% attività
0% attualità
0% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2007

Sulla base del suo racconto ritengo incompleta la diagnosi.

Se fossi in Lei mi rivolgerei ad un neurologo ed eventuale esame

elettromiografico per sospetta lesione del nervo SPE.

Ci potrebbe essere una doppia lesione ossea e nervosa

[#5] dopo  
Dr. Paolo Sonzogni

16% attività
0% attualità
0% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2007

Sulla base del suo racconto ritengo incompleta la diagnosi.

Se fossi in Lei mi rivolgerei ad un neurologo ed eventuale esame

elettromiografico per sospetta lesione del nervo SPE.

Ci potrebbe essere una doppia lesione ossea e nervosa

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Una volta accertata la diagnosi (quindi dopo ulteriori esami specialistici) si rivolga ad un medico legale per una perizia di parte.
Auguri
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona