Utente 142XXX
salve poichè da un po di tempo soffro di mal di schiena, ho fatto degli accertamenti dove mi è stato riscontrata un ernia del disco S1-L5. vorrei sapere se è possibile con accertamenti scoprire se è un problema recente o vecchia data.
Vorrei sapere poichè ho un assicurazione contro infortuni se questa diagnosi rientra nella copertura dell' assicurazione? o puo' essere contestata dicendo che era un problema già esistente. grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

sposto il Suo consulto nella sezione "Medicina legale e delle assicurazioni".

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

gli accertamenti strumentali mediante TAC o RM possono indicare se si tratta di un problema recente o di vecchia data, intendendo per vecchia data un periodo di qualche mese.
Tali accertamenti, inoltre, possono indicare se vi è una preesistente o coesistente patologia artrosico-degenerativa del rachide lombosacrale.

Per quanto riguarda la polizza infortuni, poiché lei dice che "da un po' di tempo soffro di mal di schiena", si deve evincere che non vi è stato "un trauma" come inizio della sua sintomatologia dolorosa; basterebbe solo questo ad escludere una indennizzabilità ai sensi di polizza.

Tuttavia, anche se vi fosse stato un episodio traumatico che abbia provocato una erniazione del disco intervertebrale, tale erniazione sarebbe considerata una lesione "concausata" da una preesistente alterazione strutturale del disco; in poche parole, tale lesione non sarebbe considerata una "conseguenza esclusiva e diretta" del trauma e, quindi, ai sensi di polizza, non sarebbe indennizzabile.
Infatti, anche in presenza di grossi traumi, una erniazione del disco intervertebrale si verifica solo quando tale disco è già strutturalmente alterato e, quindi, più predisposto alla erniazione.
Una preesistente discopatia può anche passare inosservata, perché spesso non dà sintomi dolorosi, che, invece, possono manifestarsi in un dato momento della vita e in misura differente da individuo a individuo.

In poche parole, un'ernia del disco non è indennizzata per due motivazioni:
o perchè riconosciuta come preesistente
o perchè, anche se prodotta da un trauma, non è conseguenza esclusiva e diretta del trauma, ma lesione concausata da preesistente alterazione del disco intervertebrale (alterazione preesistente spesso misconosciuta perchè asintomatica).

Un'ernia del disco intervertebrale è indennizzabile solo se la polizza infortuni contiene un patto speciale, ovvero una deroga riguardante espressamente le lesioni concausate o ancor meglio le ernie discali.



Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it