Utente 145XXX
Richiesta dell'Utente 145734
In riferimento alla mia precedente richiesta del 31/01/2010 Vostra risposta che trascrivo di seguito: se non riesce a piegare il ginocchio oltre i 90° e vi è anche una limitata flessione probabilmente può essere più alta. Inoltre bisogna verificare se il ginocchio è o no stabile perchè le fratture del piatto tibiale a volte vanno ad alterare la tenuta dei legamenti che li inseriscono.

eseguito ulteriori accertamenti che vi riporto:
- esito risonanza magnetica: abbondante versamento articolare.Discreta degenerazione dei menischi con fissurazioni.Nella norma legamenti crociati e collaterale mediale.Assotigliamento del collaterale laterale. Esiti fratturativi con sintesi metalliche nel piatto tibiale.Condropatia femoro rotulea con sublussazione laterale esterna rotulea e femoro tibiale. Normale segnale rm dei capi ossei articolari e tendini del complesso estensore.Note edematose del corpo adiposo di Hoffa.
- esito visita medico legale: edema del ginocchio dx,deformato(+1,5 cm) con edema a colonna arto inferiore destro. Dolenzia in sede rotulea. Accosciamento asimmetrico a destro e malconcesso, deambula con zoppia a dx. Flessoestensione ginocchio dx limitata di 1/2; cm 3 di dismetria a carico AAIL. Deficit perimetrico di 3cm a livello quadricipitale e di 1,5cm a livello surale. carico ipovalido.
La valutazione è come tabella Ania (assicurazione privata 9 punti) e come Inail punti 6 .
faccio presente che il mio lavoro è autista con carico e scarico giornali ( 50Kg per pacco) con molteplice fermate alle varie edicole, ancora non riesco a salire in auto se non mi aiuto tirandomi su la gamba.
Il medico legale che abbiamo consultato dopo la prima valutazione riconosce un punteggio del 11% come Ania e del 13% cone danno biologico Inail, mi sembra molto inferiore al danno che ho subito.
l'Inail aveva chiuso l'infortunio e dopo la risonanza lo ha riaperto immediatatamente.
Chiedo cortesemente se secondo Voi è giusto che mi rivolga ad un ulteriore medico legale? è giusto ritenere i punteggi sinora riconosciuti insuffcienti?Cosa mi consigliate? secondo voi quali punteggi (Ania e Inail) possso essere considerati equi?
Resto in attesa di cortese riscontro e Vi auguro un buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
rivolgersi ad un altro specialista medico legale non mi sembra opportuno, semmai si faccia illustrare meglio i motivi del punteggio.
Come può ben capire, è francamente impossibile dirle senza la percezione diretta dei movimenti quale possa essere il punteggio più equo per Lei.
Quello che mi stupisce è il valore da lei riportato relativamente alla dismetria di 3 cm: vuol dire che un suo arto inferiore è più corto dell'altro di 3 cm oppure ho capito male?
Un altro aspetto: il muscolo della coscia è veramente così più piccolo del controlaterale di 3 cm?
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 145XXX

Buongiorno, ha capito benissimo, un arto è inferiore all'altro e il muscolo della coscia è veramente più piccolo del controlaterale di 3cm (ho verificato sulla relazione medico legale), questo è uno dei motivi per il quale non mi convince il punteggio riconosciuto e desideravo un consiglio da parte Vostra.
Grazie e saluti
Buon lavoro

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
aveva avuto altri problemi di salute in precedenza?
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#4] dopo  
Utente 145XXX

Buongiorno, non avevo problemi di salute
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Si riconsulti con il proprio medico legale
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni