Utente cancellato
salve,mia madre ha un residuo visivo non superiore ad 1/20
ed è affetta da maculopatia miopica,
la commissione però(per non accettarle la pensione)l'ha riconosciuta ipovedente grave e non cieca parziale.
ADESSO volevo chiedere se poteva beneficiare della reversibilità di mia nonna deceduta il 6 aprile.
ATTENDO UNA VOSTRA RISPOSTA
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
le confesso la mia ignoranza in materia di reversibilità o perlomeno non sono certo della risposta.
Francamente non credo ma ritengo opportuno, dato il variare continuo della normativa amministrativa, che lei si rivolga ad una struttura di patronato per avere delucidazioni in merito.
Chiaramente deve recare con se tutta la documentazione della deceduta relativa alla prestazione goduta in vita e la documentazione della asl relativa alla prestazione concessa a seguito del problema visivo.
Spero che altri colleghi le siano di maggiore aiuto.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
134684

dal 2011
Dottore,le scrivo dopo un bel pò di tempo.
Mia madre aveva presentato la domanda all'inps,
è STATA Convocata e ha portato con se tutta la documentazione visiva.
Dopo dei mesi è arrivata una lettera con scritto: Reiezione per motivi sanitari,quindi non è stata accettata.
Adesso mia madre è peggiorata ulteriolmente,e adesso ha visus di 1/50 ed 1/100 ,vede ombre e luci,adesso io non so se lei in qualità di medico legale possa comprendere i parametri visivi. Lei mi consiglia di fare ricorso per mia madre?Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
le consiglio di rivolgersi ad una struttura di patronato per far verificare dal medico legale della struttura la documentazione in suo possesso.
Sussistono i requisiti per presentare ricorso.
Si tratta, però, di presentare ricorso in tribunale per cui ritengo utile che lei si informi sui costi e benefici di tale procedura.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#4] dopo  
134684

dal 2011
GRAZIE DOTTORE.
Mio padre sta già pensando ad avviare il tutto.
A quanto pare la reversibilità viene accettata nel caso in cui il soggetto fosse assolutamente inabile al lavoro.
Quindi mia mamma con un residuo visivo cosi basso non può svolgere attività lavorativa,a malapena riesce a muoversi in casa.
Le farò sapere come andranno le cose e la ringrazio ancora per la sua disponibilità

[#5] dopo  
134684

dal 2011
Gentile dottore,stiamo attendendo la lettera che ci comunichi quando presentarci per il ricorso.
Le volevo chiedere,ma un residuo visivo di 1/50 ed 1/100 ,non è già sufficiente per non permettere al soggetto disvolgere attività lavorativa?
Mia mamma non riesce a muoversi da sola.
Una persona del padronato (che mi è sembrata poco esperta)mi ha detto che per avere la reversibilità della madre deceduta bisogna essere assolutamente inabili al lavoro,e che in questo caso,mia madre con un residuo visio nun superiore ad 1/50,non è ancora cieca assoluta.
Alla visita porteremo l'esame dei potenziali evocati visivi,la fluorangiografia e i certificati oculistici.

[#6] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
GEnt. Utente,
l'informazione che le è stata fornita è corretta.
Attendo notizie.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#7] dopo  
134684

dal 2011
Carissimo dottore,volevo informarla che oggi ci siamo recati all'inps per il ricorso della reversibilità di cui dovrebbe benificiare mia madre.
Al momento della visita abbiamo dato i nuovi documenti dove è evidente l'aggravamento della vista.
Abbiamo dato il nuovo certificato oculistico che attesta come residuo: Occhio sinistro Visus corretto 1/100
OCCHIO DESTRO :visus corretto 1/50.
Poi anche i potenziali visivi che attestano un aumento delle latenze p100
E la retinografia dove si reperta una coriretinopatia del polo posteriore.
Il medico ci ha detto che farà visionare i documenti ad un medico oculista,e c'è anche una possibilità che mia madre venga richiamata a visita per essere controllata con gli strumenti appropriati.
Volevo chiederle,ma visto che abbiamo fatto questo ricorso,viene anche valutato il peggioramento visivo?quando abbiamo presentato domanda la prima volta il residuo era di 1/20 ed 1/50,invece adesso il residuo è ancora più basso complicato anche da cataratta.
La ringrazio per l'aiuto e le porgo cordiali saluti.

[#8] dopo  
134684

dal 2011
Dottore,anche se non era di mia competrnza,ho spiegato al medico dell'inps che mia mamma con questo residuo visivo notevolmente basso ha anche difficoltà a orientarsi a casa,e che quindi per lei sarebbe molto difficoltoso svolgere attività lavorativa.
Mia mamma non ha nessun titolo di studio,e non sa nemmeno utilizzare il pc(anche quando vedeva non lo ha mai utlizzato).
Distinti saluti.

[#9] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Egr. utente,
sicuramente viene valutato il peggioramento.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#10] dopo  
134684

dal 2011
Grazie per l'esauriente risposta Dottore.
Visto che si tratta di ricorso,nel caso in cui venisse nuovamente reiettata,non ci sarebbe nient'altro da fare?

[#11] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Egr. Utente,
solo il ricorso al tribunale competente.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#12] dopo  
134684

dal 2011
Grazie dottore,la ringrazio tanto per la sua cordialità.
Mia mamma spera tanto che almeno col ricorso qualcosa possa ottenere,perchè per giunta si sta verificando in lei uno stato profondo di depressione.
Lei mi aveva detto che sussistevano i requisiti per presentare ricorso,ma solo perchè si è verificato peggioramento della vista?noi temiamo che i sanitari dell'inps prendano solo in considerazione il residuo visivo nel verbale di invalidità,e non quello dei referti oculistici che abbiamo portato al momento della visita (ricorso)
Come le dicevo precedentemente a mia mamma le è stato chiesto anche il titolo di studio che ha.
Informandomi effettivamente per gli ipovedenti gravi c'è una legge che prevede l'inserimento obbligatorio nel mondo del lavoro,ma solo se ci sono i requisiti.Quindi secondo un mio parere sussiste "l'inabilità a svolgere un proficuo lavoro,che serve appunto per percepire la reversibilità.iL MEDICO DURANTE LA VISITA HA CHIESTO SE MIA MADRE HA ALTRI PROBLEMI FISICI,LE HO DETTO CHE OLTRE AL DEFICIT VISIVO HA PERSO ALCUNI ELEMENTI DENTARI A CAUSA DI MALATTIA PARADONTALE.
Purtroppo mia madre non ha fatto studi,e non conosce nemmeno il sistema brail.
Viene continuamente assistita da me e mio fratello,che abbiamo 18 e 19 anni.
MI scuso per il disturbo,ma lei mi è stato davvero d'aiuto.
Distinti saluti.