Utente 257XXX
Salve,
Vorrei sottoporre alla Vs. attenzione un problema che ho con mia madre.
in data 28 maggio e' stata sottoposta a accertamento per invalidita' civile con annessa rischiesta legge 104 e richiesta di portatore di handicap:
patologie riscontrate...
Diabete mellito Insulino Dipendente ,Neuropatia Diabetica,Retinopatia diabetica con fal,Glaucoma,Schiacciamento osteoporotico di l1,Ipertrofia ventricolo sx,Anemia.
Ho ricevuto il certificato medico legale rilasciato dalla stessa commisione ai sensi dell'art 381 del dpr 16/12/1992,n°495 ai fini del conseguimento del conrassegno invalidi: con la seguente indicazione......NON HA CAPACITA' DI DEAMBULARE SENSIBILMENTE RIDOTTA.
a dir il vero mi sembra un po' strano che nemmeno gli hanno riconosciuto e dico almeno la richiesta del contrassegno???????
attendo il verbale della commissione che ho saputo del grado di invalidita' inputatagli che e' del' 85 %
In tanto mia madre si e' aggravata con la vista e ha anche in aggiunta a tutto la retinopatia proliferante os e in piu' il visus residuo di od 2/10 os 1/10 scarso non migliorabili
Vorrei cortesemente chiedere mi conviene chiedere l'aggravamento una volta ricevuto il verbale o chiedere una nuova visita pero' alla commissione ciechi e ipovedenti?
ringrazio anticipatamente e porgo i miei cordiali saluti e Buon Lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

Per il riconoscimento della cecità civile come cieco parziale, è richiesto un residuo visivo non superiore al totale di 1/20 in entrambi gli occhi, o nell'occhio migliore; quindi Sua madre non rientrerebbe in tale categoria.
http://www.handylex.org/schede/defcc.shtml

Per la richiesta di aggravamento, attenda di ricevere il verbale con l'esito definitivo (Le suggerisco di non fidarsi delle comunicazioni "a voce") e quindi proceda in riferimento al peggioramento clinico delle infermità.

Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 257XXX

Salve,Buonasera

in data odierna ho ricevuto il verbale della commisione medica con la seguente dicitura:

La commissione certifica che ai sensi della legge 30/03/1971 n118 il paziente e' riconosciuto
03- invalido con riduzione permanente delle capacita' lavorative in misura superiore ai 2/3 art.2 e 12 legge 118/71 : 85%
patologie riscontrate: Certificato Diabete Mellito complicato, Glaucoma, Schiacciamento osteoporotico L1,Ipertrofia ventricolare sinistra e Anemia.
Nel 2003 vitrectomia di od per emovitreo
e.o. Lucida,cosciente, normo-orientata con lacune mnesiche. Ridotti i movimenti di flessione del tronco sul bacino. Deambulazione rallentata con appoggio monolaterale.
Ricorrono le condizioni dell'art. 3 comma 1 della legge 104/92

Nel frattempo sono state riscontrate altre patologie che di seguito descrivo:

RMN LOMBARE . Postumi di crollo vertebrale L1 il cui corpo si presenta cuneizzato con evidente infossamento della limitante somatica superiore.
A Carico dei restanti elementi si evidenziano diffuse manifestazioni spondilosiche associate a potrusioni anulo-discali multiple particolarmente evidenti a L2-L3.
A L4-L5 invece sede di retrolitesi di 1 grado, con trascinamento posteriore dell' anulus, si riconosce anche ernia mediana posteriore, compressiva sul sacco durale.
Alquanto ridotto il canale spinale in senso trasverso da ipertrofia atrosica inter-apofisaria.

Visita Oculistica con fluorangiografia:
Esiti di fal oltre le arcate.
Fluodiffusione iper frluorescenza in sede (ipermaculare) temporale inferiore
Retinopatia diabetica proliferante con esito di fal
maculopatia diabetica
visus residuo od 2/10 os 1/10 scarso

Visita Neurologica: Neuropatia Diabetica agli arti inferiori – Depressione involutiva

TAC Cranio: Atrofia corticale e sottocorticale con dilatazione del sistema ventricolare e degli spazi liquorali periencefalici
nn lesioni locali del tessuto cereblale. Strutture della linea mediana in asse

Studio della funzionalita' autonomica cardiovascolare :

deep breathing......PATOLOGICO
Lyng to standing...normale
Standing to lying...////////
Manovra di valsalva....PATOLOGICO
conclusioni: iniziali alterazioni della funzionalita' autonimica cardiovascolare.

Eco color doppler tronchi sovraortici:
Assi carotidei di calibro e decorso regolare con ispessimento medio-intimale diffuso (1.0mm misurato sulle comuni in prossimita' delle biforcazioni). Entrambe le biforcazioni, sulla parete superficiale, sono intressate da placche iperecogene omogene a superficie regolare (spessore di 2.7mm a destra e 2.2 mm a sinistra) responsabili di stenosi lievi
Arterie vertebrali pervie con flusso normodiretto.
Assi arteriosi degli arti inferiori di calibro e decorso regolare privi di lesioni endoluminali di rilievo con flusso ovunque regolare trifasico.

Vorrei chiderVi Cortesemente il Vs parare se mi conviene effettuare un aggravamento o nn procedere.

(Ps. La richiesta di invalidita' fatta prima era solo per avere l'attestazione per l'auto per persona non deambulante autonomamante)

Ringrazio anticipatamente e
Coordialmente Saluto
Stefano

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

se il motivo dell'istanza di aggravamento è quello di ottenere il contrassegno arancione per "persone invalide con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta" e "non vedenti", tali condizioni dovrebbero essere clinicamente documentate, mediante visita ortopedica e visita oculistica, effettuate preferibilmente presso struttura pubblica.
La visita ortopedica dovrebbe evidenziare che la condizione di osteoporosi con crollo vertabrale, di artrosi del rachide e di ernia discale (le cui immagini sono presenti alla RMN) determinano deficit deambulatorio grave.
La visita oculistica dovrebbe evidenziare almeno una condizione di cecità parziale (residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell'occhio migliore).
Altrimenti, a mio parere, non sussistono i presupposti per proporre istanza di aggravamento.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 257XXX

Buongiorno,
ho sottoposto mia madre a visita per l'aggravamento sia per invalidita' e sia per ipovedenza,e sia per avere l'attestato di portatore di handicap per la circolazione.
ho ricevuto la comunicazio per quanto riguarda l'attestato e mi comunicano che la persona nn ha la capacita' di deambulazione ridotta !!!!
attendo la certificazione per quanto riguarda la visita oculistica per l'invalidita per ipovedenza gare....ma dico io , dove siamo arrivati!!!!!
a nn rilasciare nemmeno tale certificazione????????????? appena ho i verbali della commissione vi comunichero' il tutto.
grazie e Buongiorno

[#5] dopo  
Utente 257XXX

Buona sera.... e scusate se disturbo ancora
ho effettuato l'aggravamento delle, patologie e oggi mi sono arrivati solo due dei tre verbali che sono state effettuate le visite:
per la legge 104 riconosciuta art.3 comma 1
per l'invalidita riconosciuta 100 e basta
di seguito descrivo i dati riportati nei verbali:
amnesi: gia i.c. con percentuale del 85% in data 28/05/2012
per diabete mellito,cardiopatia ipertesa,schiacciamento osteoporotico di l1
certificato: aggravamento delle riconosciute patologie invalidanti oltre a deficit del visus.
assume trattamento ipoglicemizzante di tipo misto.
nel 2003 vetrectomia di od per emovitreo.
e.o. : lucida cosciente,normo orientata, ideazione rallentata con lacune medesiche, ridotti i movimenti di flessione del tronco sul bacino. deambulazione rallentata con appoggio monolaterale.
9309 diabete mellito
6442 cardiopatia ipertesa
7010 schiacciamento osteporotico di l1
cod. 4
soggetto ultra 65° con difficolta persistenti gravi a svolgere i compiti e le funzioni proprie della sua eta ai sensi dell'art. 6 del d.l.509/88 e dell'art. 5 comma 7 d.l. 29/04/98 n 124 con solo diritto all'assistenza socio sanitaria........
in data 04/04/13 visita neurologica:
s.depressiva involutiva
neuropatia diabetica aah
tc cranio del 18/03 sofferenza ipossica diffusa
, atrofia corticale e sottocorticale
test psicologici del 08/02/13 scarsa compliance
attualmente assume liryca 75 1 cp. mattina 2 cp. sera cymbalta 60 1 cp. die continua terapia in atto sino a prossimo controllo
utile valutazione c/o uva.
in data 28/05/2013 emg arti inferiori e superiori:
Riduzione di ampiezza e aumento della latenza dal sap del mediano al polso bilateralmente.
riduzione di ampiezza del sap dell'anulare bilateralmente.
riduzione di ampiezza del cmap del mediano di sinistra
aumento della latenza del cmap del mediando di sinistra al polso
riduzione di ampiezza del cmap dell'ulunare di destra
riduzione di amopiezza del cmap dello s.p.e.
rallentamento della vcm dei nervi asaminati agli arti inferiori
nn registrabile il sap del surale.
conclusioni: sofferenza del mediano al polso da compressione al tunnel carpale bilateralmente, piu' evidente a sinistra.
polineuropatia senso-motoria assonale.
In data osierna 29/05/13 sono stato con mamma presso il centro u.v.a ed e' stata diagnosticata : DEMENZA DI ALZAIMER inizia terapia con: ebixa sol orale.
vorrei avere il vostro parere se e' opportuno effettuare l'aggravamento.
Vorrei comunicarVi che l'aggravamento era stato da me richiesto solo per il fine ad ottenere il tagliando per l'aauto per portatore di handicap che mi e' stato ancora una volta in data 28/05 negato per la non capacita' di deambulazione sensibilmente ridotta.
attendo una Vs in merito in attesa Cordiali Saluti e Buon Lavoro.

[#6] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

tenuto conto che sono trascorsi quasi sei mesi dall'epoca dell'accertamento precedente, può provare ad inoltrare istanza di aggravamento, allegando in sede di visita medica la documentazione aggiornata allo stato attuale.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]