Utente 115XXX
salve.secondo lei quanti punti sono?sono uomo ed ho 35 punti?causa incidente strdale.
BRACCIO DX
All’ispezione si apprezza cicatrice di cm 18 lungo il terzo medio dell’ omero dx, diastasata nella parte centrale, introflessa, ipercromica e dolente alla digitopressione. Sul terzo distale dell’omero si apprezza tumefazione di consistenza metallica per presenza di mezzo di sintesi (placca), ipotonotrofia del m. bicipite e deltoide pari ad 1 cm rispetto al controlaterale. Impotenza funzionale. Elevazione 0° -160°, abduzione ed adduzione limitati ai gradi estremi. Non limitati i movimenti del gomito dx.
POLSO DX
All’ ispezione si apprezza cicatrice di 11 cm sul margine ulnare, ipercromica. Altro esito cicatriziale si apprezza sul versante palmare della mano dx pari ad 8 cm x 6 cm, discromica e dolente alla digitopressione. Limitati di un terzo i movimenti di flesso- estensione e prono-supinazione. La mobilizzazione passiva evoca dolore ai gradi consentiti.
PRIMO SECONDO E QUINTO METACARPO DX
Lieve difficoltà nella chiusura della mano a pugno.
POLSO SX
All’ispezione si apprezza cicatrice sulla superficie palmare e sulla superficie del III distale del radio lunga 8 cm, ipercromica. Limitati e dolenti ai gradi estremi i movimenti di flesso-estensione e prono-supinazione.
GINOCCHIO DX
All’ispezione due cicatrici di un cm circa, ipercromiche lungo il margine inferiore e superiore del ginocchio dx con ipotonotrofia di un cm del quadricipite e del tricipite surale dx rispetto al controlaterale. Possibile l’accovacciamento che avviene con carico prevalente sull’arto sinistro.
Segno del cassetto +--

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
la valutazione medico-legale del danno alla persona richiede una metodologia abbastanza complessa, per cui per una stima attendibile della percentuale di invalidità è indispensabile procedere a visita diretta del periziando.

Inoltre, poichè il danno alla persona ha differenti valutazioni a seconda del settore di cui si tratta (responsabilità civile da sinistri stradali, responsabilità civile in generale, responsabilità penale, assicurazione INAIL infortuni sul lavoro, invalidità civile, dipendenza da causa di servizio, assicurazione di invalidità INPS, assicurazioni private, pensionistica) per inquadrare le tabelle valutative alle quali fare riferimento, è indispensabile precisare l'ambito nel quale deve essere fatta la valutazione.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 115XXX

è stato un incidente stradale

[#3] dopo  
Utente 115XXX

potrei sapere se sono più del 20% di invalidità?

[#4] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

se le lesioni sono state riportate in sinistro stradale, il termine corretto per esprimere la valutazione è quello di "danno biologico" (cioè di danno alla salute), che viene valutato dal punto di vista medico-legale con riferimento ad apposite tabelle (Tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese fra 1 e 9 punti di invalidità nel Decreto Min. Salute 3 luglio 2003).

Relativamente alle menomazioni che Lei descrive nel quesito, le voci tabellari di riferimento sono:

-Spalla destra: Escursione articolare della scapolo-omerale limitata globalmente di 1/3 (ad esempio: elevazione possibile per 110^, abduzione per 90^ e rotazioni per due terzi) 9%d-7%nd

-Polso: Rigidità con riduzione della metà della flesso estensione 6%d-5%nd (nel Suo caso il valore applicabile sarà ridotto, in quanto la limitazione della flesso-estensione è di 1/3 e non di 1/2, quindi si può ammettere: polso destro 4%d-3%nd/ polso sinistro 2% nd-3%d)

-Mano destra: Esiti di frattura di ogni altro metacarpo, apprezzabili strumentalmente, in assenza o con sfumata ripercussione funzionale =3%d-2%nd

-Ginocchio: Esiti dolorosi di lesioni anatomiche articolari documentate, in assenza di deficit della escursione articolare =3%

Ne deriva, ammettendo che lei sia destrimane (d/nd stanno per arto dominante/non dominante) che le percentuali di danno biologico nelle singole menomazioni potrebbero essere:
Deficit spalla destra: 9%
deficit polso destro: 4%
deficit polso sinistro: 2%
deficit mano destra: 3%
deficit ginocchio: 3%
Per le lesioni cicatriziali descritte, si potrebbe ammettere una stima del 2%.

La somma aritmetica delle menomazioni ipotizzate dà 23%, però nella valutazione medico-legale di menomazioni coesistenti si applica una formula definita "a scalare", per cui con tale metodologia si ottiene una somma leggeremente inferiore, e cioé pari a 21,05%.

Sperando di averLe dato una risposta esauriente, porgo nel contempo Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#5] dopo  
Utente 115XXX

Ho dimenticato di scrivere questo.quindi i punti orientativamente sono questi?Frattura III medio omero dx complicata da frattura della paletta omerale, frattura lussazione dell’articolazione radiocarpica dx con frattura della base del V metacarpo dx, frattura II falange 2° dito mano dx, frattura dell’articolazione radiocarpica sx, ferita penetrante ginocchio dx”.grazie

[#6] dopo  
Utente 115XXX

dottore mi scusi,ma le fratture sullo stesso arto riduce il punteggio?cioè omero e polso e metacarpo sono tutti sullo stesso braccio,il calcolo non è una semplice somma algebrica vero?

[#7] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

nell'ipotesi di valutazione che Le ho prospettato le menomazioni conseguenti alle lesioni sono già state considerate, sulla base dell'esame obiettivo che Lei ha riportato nel Suo quesito del 02-05-2011.

Come Le ho detto, in presenza di più menomazioni coesistenti, la somma delle stesse non è aritmetica, ma si effettua con un procedimento per cui la prima menomazione ha una valutazione piena, la seconda è una frazione di 100-la prima, la terza di 100- il calcolo precedente ... e così via.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]