Utente 170XXX
Buonasera

Sono un ragazzo di 27 anni e da 4 svoglio il lavoro di facchinaggio presso un'aereoporto.Questo lavoro sollecita moltissimo gli arti sopratutto la schiena.
In questo periodo ho dei continui dolori alla schiena sopratutto in fase di sollevamento pesi al lavoro in caso mi recassi in infermeria questi dolori verrebbero passati come infortunio oppure malattia?

Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'attribuzione di una condizione patologica ad infortunio sul lavoro, a malattia professionale oppure a malattia comune è compito del medico che visita il soggetto, raccogliendone l'anamnesi (compresa quella lavorativa), effettuando l'esame obiettivo, richiedendo eventuali esami strumentali, ed infine formulando una diagnosi ed una prognosi, oltre che prescrivendo la necessaria terapia.

Lei capirà quindi che non è possibile in tale sede, sulla sola base dell'anamnesi, rispondere al Suo quesito.

L'ovvio consiglio che potrei darLe è quello di rivolgersi al Suo Medico di Medicina Generale, facendogli presente i disturbi in questione.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 170XXX

Capisco dottore che non è possibile farmi una diagnosi on line,le ho fatto questa domanda perchè voci interne dicono che la schiena non è considerata un infortunio sul lavoro nel nostro caso specifico perchè non c'è un evento violento visibile pertanto viene data solo la malattia.Dicono che queste solo regole dell'inail a lei risulta una cosa del genere?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'assicurazione per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (INAIL), e l'assicurazione contro le malattie comuni (INPS) sono disciplinati dai rispettivi regolamenti previdenziali, per cui l'affermazione <la schiena non è considerata un infortunio sul lavoro> non rappresenta l'approccio corretto al Suo problema di salute.

Ribadisco pertanto il consiglio di rivolgersi al Suo Medico di Medicina Generale, facendogli presente i disturbi in questione.
Solo dopo che vi sia una diagnosi, si potrà stabilire se l'eventuale patolgia sia di competenza INAIL od INPS.

Distinti Saluti.


Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]