Utente 222XXX
salve sono un dipendente pubblico con quasi 20 anni di servizio
da diverso tempo soffro di alcuni disturbi gravi che mi hanno costretto a prendere periodi molto lunghi di malattia rischiando a volte anche il licenziamento mi chiedevo se è possibile fare richiesta per avere l'inabilità a proficuo lavoro o alle mansioni svolte ai fini di un prepensionamento i miei disturbi sono i seguenti (tutti certificati ASL)
depressione endogena grave
disturbo paranoide della personalità
attacchi di panico in agorafobia
con queste patologie facendo anche una richiesta per invalidità civile che tipo di percentuale potrei raggiungere
grazie attendo una vostra cortese risposta

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente

considerando che Lei è un dipendente pubblico, piuttosto che per invalidità civile, potrebbe presentare istanza per pensione di inabilità (art. 2, 12° comma, Legge 335/95) concedibile a tutti i lavoratori dipendenti pubblici, iscritti all'assicurazione INPDAP, che abbiano un'inabilità permanente e assoluta, fisica o mentale, a svolgere qualsiasi attività lavorativa, (dipendente o autonoma), non derivante da causa di servizio.
La richiesta di concessione del trattamento di pensione d'inabilità richiede che l'iscritto, indipendentemente dall'età anagrafica, sia in possesso di 5 anni d'anzianità contributiva, anche non continuativi, dei quali almeno 3 versati nei 5 anni precedenti la cessazione dal servizio
Il trattamento di pensione è calcolato sulla base dell'anzianità contributiva maturata aumentata di un ulteriore periodo compreso tra l' età alla cessazione ed il compimento dell'età pensionabile.
In ogni caso l'importo del trattamento di pensione non può superare né l'ottanta per cento della base pensionabile, né l'importo spettante nell'ipotesi d'inabilità dipendente da causa di servizio, e l'anzianità di servizio da computare non può superare il limite di 40 anni, previsto per Legge.
Le suggerisco a tale scopo di rivolgersi ad un Ente di Patronato.

Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 222XXX

grazie dottore per la sua risposta ho controllato il mio estratto contributivo tramite un ente di patronato e ad oggi ho quasi 18 anni di contributi (20 di servizio) 18 completati alla fine dell'anno. la mia condizione di salute non mi permette nemmeno di uscire quasi più di casa ad oggi sono ancora in malattia da quasi 1 settimana crede che le mie patologie possano avere tale riconoscimento? a prescindere dalla percentuale della pensione che andrei a prendere ormai mi interessa solo del mio stato di salute.
mi hanno detto che per l'inabilità totale bisogna avere il 100% di invalidità mentre potrei chiedere l'inabilità parziale cioè a proficuo lavoro non capisco che differenza ci sia tra le due. grazie dottore attendo cortese riscontro
marco