Utente 883XXX
Buona sera avrei bisogno urgentemente di un consiglio. In breve spiego la situazione,circa un anno fa a seguito di una caduta delle scali del mio condominio ho riportato una micro frattura alla vertebra d9 dal 30 settembre al 16 dicembre ho indossato il busto c35 e per i primio due mesi sono stato immobilizzato a letto. Il mio medico legale ha presentato la presente richiesta: 108 giorni di itt e 30 itp 6 punti di invalidita' e ristoro delle spese sostenute. Ora dopo circa un mese dopo dalla visita medico legale della controparte oggi sono stato contattato dal mio avvocato e mi ha detto che l'assicurazione vuole liquidarmi nel seguente modo: 4 punti di invalidita,' 60 giorni al 100% e 25 giorni al 25% e basta per un totale di 7200 euro!. A me sembrano davvero pochi capisco che il mio avvocato voglia chiudere subito pero vorrei sapere se i calcoli sono giusti e se l'assicurazione ci sta marciando e se non accetto cosa succede?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

la frattura di una vertebra dorsale, esclusa la 11a e la 12a, solitamente lasciano postumi che nelle tabelle in uso presso i medici legali vengono valutati come danno biologico dal 4% al 6%.
Come valutazione ci siamo, quindi, poiché la sua è stata una "microfrattura" della D9, anche se solo una visita diretta può darle una valutazione più precisa.

Per quanto riguarda la valorizzazione economica sia della inabilità temporanea che di quella permanente, non bisogna adottare gli importi delle micropermanenti relative alle tabelle RCauto allegate al DM 3.7.03 per punteggi da 1% a 9%, assai più bassi di quelle dei Tribunali (nel suo caso Roma).
Nel mio sito alla pagina del calcolo del danno biologico può fare da sé il suo calcolo.

http://www.medico-legale.it/

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it