Utente 122XXX


il mio quesito e il seguente cosa posso e come fare per far prevalere i miei diritti alla richiesta di inabilità lavorativa.
sia a livello medico che legale.: affetto dalla sindrome di pick wick dal 1999 e trattata con cpap e debbo riconoscere che ho avuto beneficio negli anni.
da 1 anno a questa parte non ho più il beneficio di prima per cui mi sono sottoposto al test delle latenze multiple del sonno ( MSLT ) presso il CNR di Palermo. con i seguenti risultati: il paziente pratica regolarmente trattamento con CPAP .Il test è stato preceduto per otto giorni dalla compilazione di un diario del sonno. Inoltre, negli stessi giorni è stata registrata ossimetria notturna. Dal diario del paziente e dalle registrazioni ossimetriche, negli otto giorni che che hanno preceduto il test risulta una durata media del sonno notturno di 6,5 ore. Alle ossimetrie, la saturazione ossiemoglobinica mostra il mantenimento di un valore medio del 97%, e solo rare e lievi cadute.

Il test ha compreso quattro registrazioni, eseguite ogni due ore, ciascuna delle quali protratta per 15' dopo l'insorgenza della prima epoca di sonno in stadio N1.
I tempi di latenza del sonno sono stati i seguenti:
ORE 10: 8'
ORE 12: 3'
ORE 14: 6,5'
ORE 16: 5,5'
IN NESSUNA OCCASIONE è STATO REGISTRATO SONNO REM
IN CONCLUSIONE, IL TEST NON è INDICATIVO DI NARCOLESSIA, MA MOSTRA UN'ELEVATA PROPENSIONE AD ADDORMENTARSI.
RELAZIONE SOTTOSCRITTA E FIRMATA DAL MEDICO DEL CENTRO PER LA DIAGNOSI E CURA DEI DISTURBI RESPIRATORI NEL SONNO. CNR PALERMO

IN ACCLUSA RELATIVA RELAZIONE NOTIZIE ANAMNESTICHE
PARTENDO DAL 1999 AD GENNAIO 2011 DICHIARA CHE DAL TEST DELLE LATENZE MULTIPLE DEL SONNO MSLT CONFERMA LA PRESENZA DI ECCESSIVA SONNOLENZA DIURNA ( LATENZA MEDIA SONNO: 5,7 MINUTI ) IN ASSENZA DI EPISODI DI ADDORMENTAMENTO IN SONNO REM.
sono stato sottoposto a visita medico legale ctu nominato dal tribunale di Palermo dichiarando che relativamente alla sindrome dell'apnea notturna dice quanto segue:
LA SINDOME è STATA DIAGNOSTICATA NEL 1999 E CONSEGUENTEMENTE TRATTATA CON CPAP; LA VENTILAZIONE MECCANICA RISTABILIZZA BUONI LIVELLI DI SATURAZIONE EMATICA DI OSSIGENO EN ANDRIDE CARBONICA, NORMALIZZANDO IL SONNO ED EMENDANDO LA SONNOLENZA DIURNA, COME PERALTRO CONFERMATO DAI CONTROLLI EFFETTUATI.
SCUSATEMI SE MI SONO PROLUNGATO MA CREDO CHE ERA NECESSARIO PER SOTTOPORVI IL MIO PROBLEMA.
RINGRAZIANDOVI DELL'INTERESSE CHE ACCORDERETE AL MIO PROBLEMA L'OCCASIONE MI è GRADITA PER PORGERE CORDIALI SALUTI.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

sulla base di quanto Lei riferisce:

<sono stato sottoposto a visita medico legale ctu nominato dal tribunale di Palermo >

ne consegue che ha in corso una causa contro l'INPS per il riconoscimento di benefici assicurativi od assistenziali.
A questo punto l'unica cosa che può fare è attendere la sentenza della causa, verificandone l'esito ed eventualemente proponendo appello, se l'esito non sarà favorevole, e dopo aver consultato il Suo Legale.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]