Utente 251XXX
Buongiorno,
qualchè giorno fà durante degli spostamenti nel mio laboratorio sono caduto per terra ed ho sbattuto la parte laterale sx del ginocchio sx, sentendo un forte rumore nell'articolazione dopodichè una forte instabilità sul ginocchio, andato dopo qualche ora al pronto soccorso l'ortopedico mi ha prescritto 7 giorni di riposo totale crioterapia, antiinfiammatori, e spray in più 20 giorni con l'utilizzo di un tutore.
A qualche giorno di distanza sento poco dolore al ginocchio (solo formicoli simili a focolai), ma ancora non riesco ad camminare senza l'aiuto delle stampelle. Tra due giorni devo andare presso l'inail e a tal proposito nasce la mia domanda:
Sono un lavoratore autonomo e svolgo il mio lavoro a domicilio (riparazione elettrodomestici lavatrici, frigoriferi,ecc..) e solitamente anzi sempre poggio il mio peso sulle ginocchia per poter diagnosticare e risolvere i problemi degli apparecchi, con i dolori che sento e con il tutore (che non mi consente di piegare la gamba) questo non mi risulta possibile fare e quindi oltre al danno al ginocchio non posso guadagnarmi da vivere, l'inail pensa a questo o trascura a priori questo problema?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'INAIL è un istituto assicuratore, e le prestazioni che fornisce sono previste dal D.P.R. 30 giugno 1965, n. 1124 (Testo Unico Testo unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali); per quanto concerne l'inabilità temporanea il riferimento è agli articoli 68-73 del citato Decreto, che può consultare al seguente link:

http://smd.src.cnr.it/DSTSVII/051002Naxos/Normativa/DPR%201124_1965%20DPR%20350-1994%20%20DLgs%2038_2000.pdf

L'INAIL non ha discrezionalità nell'erogazione delle prestazioni, ma è vincolato all'accertamento dei requisiti di Legge.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 251XXX

Buonasera dottore,
sono un lavoratore autonomo e purtroppo causa un infortunio, distorsione ginocchio sx, sono fermo a letto e non posso svolgere il mio lavoro di assistenza tecnica con grave disagio economico, detto questo e facile capire la mia preoccupazione nel caso non mi sia riconosciuta l'indennità inail i miei dubbi sorgono perchè oggi durante la prima visita, che mia ha confermato l'inabilità prolungandomela per altri 11 giorni (dopo i sette del pronto soccorso), la dottoressa mi ha fatto firmare la dinamica che a suo dire era particolare,ovvero :
"mentre spostavo in posizione eretta nel mio laboratorio strumenti di lavoro avvertivo un forte rumore e dolore dal ginocchio sx tale da farmi cadere, ho subito applicato del ghiaccio (pensando fosse una banale distorsione)che ha attutito il dolore ma nella sera causa forti dolori sono corso al P.s. "
Le mie domande sono due:
1:la dinamica reale può essere contestata per qualche motivo x , premetto che il mio dipendente e testimone e mi ha fornito i primi soccorsi
2: il distacco temporale tra infortunio e corsa al P.S. avvenuta comunque nello stesso giorno può essere contestata?
Dottore le mie domande potranno sembrarle strane ma purtroppo alle volte sia paura causa la burocrazia nel non vedersi riconosciuto un diritto.
Cordiali Saluti
Antonio

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

se ha avuto occasione di leggere il Testo Unico nella precedente risposta, all'articolo 2 è riportata la definizione dell"infortunio sul lavoro" assicurato dall' INAIL, ovverosia:

<L'assicurazione comprende tutti i casi di infortunio avvenuti per causa violenta in occasione di lavoro, da cui sia derivata la morte o un'inabilità permanente al lavoro, assoluta o parziale, ovvero un'inabilità temporanea assoluta che importi l'astensione dal lavoro per più di tre giorni.>

Nel caso che ha descritto, relativamente alle circostanze, l'unica perplessità concerne la "causa violenta": in altre parole, perchè l'evento lesivo sia considerato infortunio assicurato, si deve essere verificata sul ginocchio un'azione violenta, che può essere un trauma od uno sforzo, collegata all'occasione di lavoro.

Il tempo intercorso fra l'evento lesivo e la visita in Pronto Soccorso non assume importanza, a meno che durante tale periodo Lei non abbia subìto ulteriori traumi allo stesso ginocchio ed al di fuori dell'occasione di lavoro.

Le Sue domande sono pienamente giustificate, tenuto conto che, come Le ho prima specificato, l'INAIL prima dell'erogazione delle prestazioni, è vincolato all'accertamento dei requisiti di Legge.

Ancora Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 251XXX

Dottore ringraziandola per la sua disponibilità vorrei coglere l'occasione per aggiornarla su tutta la situazione, dopo aver fatto a mie spese una risonanza hanno trovato la rottura del Legamento LCA con lesione a decorso verticale della regione murale del corno posteriore del menisco mediale con presenza di moderato versamento articolare più abbondante in sede paracondiloidea e nel recesso sotto-quadricipale, rilevano lesioni da impatto del terzo medio-anteriore del condilo femorale esterno e del terzo posteriore di quello interno con estesa lesione contusiva del piatto tibiale laterale con segni di edema nidollare dell'osso spongioso.
Nella norma il menisco esterno, i legamenti collaterali e crociato posteriore.
Io subito dopo i risultati sono corso dal mio ortopedico che mi ha ingessato il ginocchio per 15 giorni.
Alla seconda visita inail mi hanno fatto parlare con il medico legale dell'Inail che mi vuole riconoscere solo l'idoneità temporanea e nient'altro perchè a suo dire non è giustificato il tutto solo da quell'infortunio ma anche da qualche trauma non rilevato in precedenza.
Io a tal proposito ho detto al medico che a causa del mio lavoro il ginocchio è sempre sollecitato ma non ho mai avuto problemi gravi di nessun tipo certo qualche caduta la si prende nel corso dell'attività lavorativa ma si continua grazie a qualche antiinfiammatorio e si va avanti ma questa volta è andata peggio e certo è stata una cosa imprevedibilè.
Io adesso vorrei sapere se viene riconosciutà la temporaneità quindi un nesso tra il danno e il motivo per cui è avvenuto perchè non riconoscere anche le cure per portarmi a lavorare come prima?
Grazie in anticipo
Antonio

[#5] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'INAIL Le riconosce l'inabilità temporanea per la lesione contusiva, ma considera preesistente la rottura del LCA (che potrebbe aver determinato il riferito "cedimento" del ginocchio).
Le suggerisco di far valutare al Suo ortopedico se, considerata la situazione clinica e l'esame per immagini, tale interpretazione possa essere corretta o meno.
Eventualmente, può proporre opposizione quando l'INAIL Le notificherà il provvedimento amministrativo di chiusura inabilità senza postumi.

L'opposizione all'INAIL si deve presentare entro sessanta giorni dal provvedimento, specificandone i motivi. (art. 104 DPR 30 giugno 1965 n. 1124).
Il procedimento amministrativo si esaurisce in 150 giorni ed è disciplinato dall'art.111 del citato Testo Unico.
Il termine di prescrizione dell'azione è di 3 anni dal ricevimento del provvedimento INAIL contestato..

In tal caso, è opportuno che ricorra ad un Ente di Patronato per la necessaria assistenza.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]